Se nelle precedenti giornate ad Indian Wells non si sono registrate grosse sorprese, in quella di ieri sono uscite, in un sol colpo, ben sette teste di serie della parte alta del tabellone. Clamoroso l'exploit della promessa del Tennis canadese Felix Auger-Aliassime, capace di superare il numero 10 del ranking ATP, il greco Stefanos Tsitsipas, con il punteggio di 6-4 6-2.

Altro exploit del 40enne croato Ivo Karlovic, numero 89 della classifica mondiale, capace di superare il connazionale Borna Coric, numero 12 nel ranking ATP, per 6-4 7-6, mettendo a segno la bellezza di 20 aces.

Pubblicità

Soffre solo un set il numero 1 mondiale Novak Djokovic, che ha la meglio sull'americano Bjorn Fratangelo per 7-6 6-2

Subito fuori Cecchinato

L'italiano Marco Cecchinato, numero 16 ATP, non riesce a superare lo spagnolo Albert Ramos, numero 91, confermando la sua poca attitudine al gioco sul veloce. Nel primo set i servizi la fanno da padrone, fino al 3-2 per l'azzurro e servizio Ramos. Nel sesto game il davisman italiano ha tre opportunità di break, ma lo spagnolo, con tre ottimi servizi, riesce ad annullarle e si porta in parità, 3-3.

Nel seguente game, con Cecchinato al servizio, avviene quella che il grande giornalista Rino Tommasi definiva 'la crisi del settimo gioco'. Il palermitano subisce il break e cede il primo set per 6-4. Nel secondo set non c'è storia. Troppo solido lo spagnolo, troppo a disagio sul cemento l'italiano, 6-2 il punteggio, con due break per Ramos.

Altri risultati

Continua a sorprendere il qualificato americano Marcos Giron, numero 217 del ranking. Al secondo turno, del torneo che si svolge sul cemento americano, il 25enne californiano, riesce ad estromettere dal tabellone il forte australiano Alex De Minaur, numero 24 ATP, col punteggio di 1-6 6-4 6-2.

Pubblicità

Agevole successo per il serbo Laslo Djere, numero 32, contro l'argentino Guido Andreozzi, 88 ATP, per 6-3 6-4.

Il LuckyLoser serbo Miomir Kecmanovic, 130 mondiale, rifila un sonoro 6-3 6-2 al tedesco Maximilian Marterer, 99 ATP. Battaglia di oltre tre ore di gioco tra il francese Gilles Simon, numero 29 del mondo, ed il tunisino Malek Jaziri, 60. Il transalpino riesce a spuntarla al terzo set col punteggio di 6-3 6-7 6-4.

Tre set ed oltre due ore di partita servono all'altro francese, Gael Monfils, 19 del mondo, per avere la meglio sull'ostico argentino Leonardo Mayer, numero 56 del ranking.

6-4 3-6 6-3 il punteggio a favore del 'galletto'. Avanza anche il canadese Milos Raonic, 14 ATP, che batte l'americano Sam Querrey, numero 51 mondiale, per 7-6 6-4.

Si decide al terzo set la sfida tra il tedesco Jan-Lennard Struff, 55 del mondo, ed il lituano Ricardas Berankis, numero 95. Il tennista di Warstein ha la meglio con il punteggio di 3-6 6-3 6-2. Bella vittoria per il tedesco Philip Kohlschreiber, 39 ATP, contro l'incostante australiano Nick Kyrgios, numero 33, 6-4 6-4 il risultato.

Vittoria anche per il numero 3 del mondo, il tedesco Alexander Zverev, che approfitta del ritiro dello slovacco Martin Klizan, numero 50, quando si era sul punteggio di 6-3 2-0 per il giovane talento di Amburgo.

Pubblicità

Supera il turno l'austriaco Dominic Thiem, numero 8 del ranking, che batte con il punteggio di 6-4 7-5 l'australiano Jordan Thompson, 77 ATP.

Grande sorpresa per la sconfitta del numero 18 della classifica mondiale, il georgiano Nikoloz Basilashvili, superato in tre set dal qualificato indiano Prajnesh Gunneswaran, numero 97, con il punteggio di 6-4 6-7 7-6. Ottimo successo del giapponese Yoshihito Nishioka, 74 ATP, che supera 7-6 6-4 lo spagnolo Roberto Bautista, numero 22 del mondo.

Il programma del secondo turno

Jarry (CHI) - Edmund (GBR)

Krajinovic (SRB) - Goffin (BEL)

Nishikori (JPN) - Mannarino (FRA)

Rublev (RUS) - Haase (NED)

Gojowczyk (GER) - Federer (SUI)

Lajovic (SRB) - Cilic (CRO)

Medvedev (RUS) - McDonald (USA)

Schwartzman (ARG) - Carballes Baena (ESP)

Fognini (ITA) - Albot (MDA)

Isner (USA) - Popyrin (AUS)

Shapovalov (CAN) - Johnson (USA)

Bolt (AUS) - Pella (ARG)

Fucsovics (HUN) - Wawrinka (SUI)

Hurkacz (POL) - Pouille (FRA)

Lopez (ESP) - Khachanov (RUS)

Donaldson (USA) - Nadal (ESP)