Rivoluzione a Wrestlemania 35. Lo show più atteso dell'anno dagli appassionati di wrestling di tutto il mondo ha tenuto con il fiato sospeso per l'intero evento, andato in scena domenica 7 aprile, quando in Italia erano già ormai le prime ore del lunedì.

Wrestlemania si è concluso praticamente all'alba, ma chi ha assistito davanti al grande teleschermo alle performance degli atleti coinvolti non è rimasto certo deluso. Grande spettacolo e grandi emozioni. E soprattutto tante novità per quanto riguarda le cinture di campione delle varie categorie.

Cosa cambia dopo Wrestlemania

Tutti i maggiori titoli della compagnia americana hanno cambiato padrone. A partire da quello femminile, in quello che è stato il main event della serata. Becky Lynch ha fatto il pieno, prendendosi sia la cintura di campionessa di Raw (che era nelle mani di Ronda Rousey) che quella di campionessa di Smackdown, che invece era detenuta da Charlotte Flair, figlia della leggenda Ric.

Ma non è stato l'unico ribaltine della serata. Anche i due titoli più importanti in campo maschile hanno trovato dei nuovi campioni. Brock Lesnar ormai da tempo era l'Universal Champion della Wwe. Ma sulla sua strada ha trovato un determinatissimo Seth Rollins che lo ha schienato e ha conquistato il titolo. Anche Daniel Bryan ha dovuto cedere il titolo di Wwe Champion, visto che è stato sconfitto da un Kofi Kingston sempre più amato dal pubblico.

L'atleta del "New Day" per la prima volta potrà tenere alla vita una cintura così importante.

Ma le gerarchie sono cambiate anche per quanto riguarda il titolo intercontinentale. Bobby Lashley, uno degli atleti più muscolosi, un vero colosso, si è dovuto arrendere a Finn Balor che gli ha dunque strappato la cintura. E anche per quanto riguarda la categoria Cruiserweight a Wrestlemania c'è stato un ribaltone, con Tony Nese che è riuscito a sconfiggere il campione in carica Buddy Murphy.

E non bisogna dimenticare nemmeno i nuovi campioni di coppia di Raw, Zack Ryder e Curt Hawkins, e le IIconics, che sono le nuove campionesse della divisione di coppia femminile. Insomma a Wrestlemania sono cambiate le carte in tavola e in futuro ci attendono sicuramente altri match molto interessanti.

Triple H si conferma leggenda

Non c'era una cintura in palio ma uno degli incontri più interessanti della serata è stato quello che ha visto confrontarsi sul ring due grandi wrestler, magari non più giovanissimi, come Triple H e Batista.

Entrambi hanno dato spettacolo ma alla fine a imporsi è stato Triple H, che in questo modo non dovrà dire addio alla carriera. E sarebbe stato davvero un peccato, perchè continua a essere una leggenda di questo sport-entertainment.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto