C’è tanta attesa per la quattordicesima tappa del Giro d’Italia, tutta valdostana da Saint Vincent a Courmayeur arrivando proprio alla partenza della funivia Skyway Monte Bianco con la vetta più alta delle Alpi che si affaccerà sul traguardo. In programma sabato 25 maggio, la frazione ammonta a soli 131 chilometri (la più breve di questa edizione del Giro), ma di cui solo 14 saranno in piano. Per il resto sarà o su o giù senza un momento di tregua per i corridori che dovranno affrontare ben 5 Gpm, due dei quali classificati di prima categoria (Verrogne e Colle San Carlo).

Nella splendida cornice della maestosa natura circostante a fare da sfondo sarà un autentico tappone alpino che promette scintille con le sue pendenze elevate a mettere alla prova i corridori del Giro. Sicuramente una tra le tappe più difficili della Corsa Rosa, che probabilmente inciderà in maniera forte sulla classifica generale e potrebbe portare a un cambio di proprietà della maglia rosa. Tra i favoriti d’obbligo a vincere la prima tappa ‘interamente’ valdostana nella storia del Giro d’Italia, non possono mancare Simon Yates, Primoz Roglic e Vincenzo Nibali.

La Saint Vincent-Courmayeur in Tv e streaming

La quattordicesima tappa del Giro d'Italia prendere il via alle 13:10, mentre la conclusione è prevista tra le 17:10 e le 17:30. In diretta televisiva solito appuntamento su Rai Sport, dalle 13:10 e volendo anche in anteprima (a partire dalle 12:10 con ‘Villaggio di Partenza’), e su Rai 2 dalle 14:30.

Gara chiaramente visibile anche in diretta streaming su Rai Play.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Ciclismo

Il percorso e le altimetrie

Appena 14 km scarsi dalla partenza dal Casinò de la Vallée di Saint-Vincent e subito ci sarà da affrontare il Gpm di Verrayes (2ᵃcat.) con i suoi 6,6 km all'8% medio. Dopo di che il percorso scenderà verso Nus per proseguire nel solo breve tratto pianeggiante di tutta la tappa, fino a raggiungere Aosta e il primo intermedio al km 33.7. Da qui inizierà la salita di Verrogne (1ᵃcat.): 14 chilometri al 7/5% e rampe anche al 12% lungo un tratto della ‘strada dei Salassi’.

Seguirà una lunga discesa mozzafiato per poi risalire in direzione di Truc d’Arbe (Gpm 2ᵃcat.), 8.2 km al 7%. Quindi scendendo a valle si giungerà a La Salle, dove è posto il secondo traguardo volante, al km 91.7, proprio ai piedi dello spietato Colle San Carlo: 10.5 km intorno al 10% costante con punte al 15%, la salita più dura della giornata.

Altra lunga discesa fino a La Thuile e Pré-Saint-Didier prima della salita finale a Courmayeur: 8 km con i primi 3 sopra il 5% e i rimanenti altri al 2,5% fino al traguardo posto ai piedi del Monte Bianco, che per l’occasione sarà illuminato di rosa.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto