La terza giornata dei Mondiali di atletica a Doha ha visto protagoniste due straordinarie atlete. La prima è la donna dei record, Allyson Felix che grazie all'affermazione del Team USA nella staffetta 4x400 mista ha messo al collo la sua 12esima medaglia d'oro ai campionati del mondo, primato assoluto. Per la 33enne californiana anche il merito di aver battuto insieme ai suoi compagni di staffetta Wilbert London, Courtney Okolo e Michael Cherry, il record mondiale della specialità che i quattrocentisti statunitensi avevano già conquistato in batteria (3'09"34, migliorato il 3'12"42 siglato il giorno prima).

Argento al collo della Giamaica (3:11.78 per Nathon Allen, Roneisha McGregor, Tiffany James, Javon Francis), bronzo per il Bahrain (3:11.82 per Musa Isah, Aminat Jamal, Salwa Eid Naser e Abbas Abubakar Abbas). Parlavamo di due grandi atlete, la seconda è infatti la giamaicana Shelly-Ann Fraser-Pryce che ha vinto la finale dei 100 metri con il tempo di 10"71, miglior prestazione mondiale dell'anno.

Si tratta della sua ottava medaglia d'oro in un campionato del mondo. Alle sue spalle la britannica Dina Asher-Smith, bronzo all'ivoriana Marie-Josée Ta Lou. La russa (gareggia da atleta neutrale autorizzata causa la nota squalifica della sua federazione) Anzhelika Sidorova è invece la nuova campionessa mondiale di salto con l'asta, unica in gara a superare la misura di 4.95, alle sue spalle la statunitense Sandi Morris mentre al terzo posto si classifica la greca Katerina Stefanidi.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Sport Invernali

Nel salto triplo uomini c'è stata la doppietta USA, oro a Christian Taylor con la misura di 17.92, argento a Will Claye mentre sul gradino più basso del podio sale il portacolori del Burkina Faso, Hugues Fabrice Zango. Infine la 20 km di marcia femminile con il dominio assoluto delle cinesi: Hong Liu vince il titolo mondiale in 1’32″53, secondo posto per Shenjie Qieyang, terza Liujing Yang.

Le finali

Saranno sei i titoli iridati da assegnare nel corso della giornata di oggi, 30 settembre.

Si parte alle 19.30 con la finale del salto in alto femminile, grande favorita la russa (neutrale) Mariya Lasitskene che si dovrà guardare principalmente dalle ucraine Yuliya Levchenko e Yaroslava Mahuchikh e dalla bielorussa Karyna Demidik. Occhio anche alla statunitense Vashti Cunningham. Alle 20.15 la finale del disco maschile, su tutti spicca il nome dello svedese Daniel Stahl, ma anche del giamaicano Fedrick Dacres: sono gli unici in questa stagione ad aver scagliato l'attrezzo oltre i 70 metri.

Alle 20.20 inizia la finale dei 5.000 metri maschili, in lizza per le medaglia più preziosa figurano gli etiopi Telahun Bekele e Selemon Barega, il keniano Nicholas Kimeli ed il bahrenita Birhanu Balew. In finale c'è anche il keniano naturalizzato statunitense Paul Chelimo. Successivamente si disputerà la finale dei 3000 siepi donne e qui a recitare la parte delle leonesse dovrebbero essere le keniane Beatrice Chepkoech ed Hyvin Kiyeng, in corsa per una medaglia anche la bahrenita Winfred Mutile Yavi e la statunitense Emma Coburn.

Poi gli 800 donne con la statunitense Ajee Wilson nel ruolo di grande favorita per il titolo iridato e la giamaicana Natoya Goule sua principale avversaria. Ultima finale di giornata i 400 metri ostacoli maschili in cui si preannuncia un duello tra il norvegese Karsten Warholm e lo statunitense Rai Benjamin, attenzione anche all'idolo di casa, il qatariota Abderrahman Samba.

La semifinale dei 200 metri

Nel corso della giornata si disputa anche la semifinale dei 200 metri uomini, non ci sono stati scossoni in batteria con la maggior parte dei favoriti che hanno corso con il freno a mano tirato. L'uomo da battere, alla luce della rinuncia del fresco campione dei 100 metri, Christian Coleman, resta sempre l'altro giovane fenomeno statunitense, Noah Lyles. In batteria non ha impressionato, rallentando vistosamente nel finale certamente per preservare le forze e facendosi anche superare da Jereem Richards, il suo turno di semifinale sarà il secondo dove tra i suoi avversari ai blocchi ci sarà anche il nostro Fausto Desalu. Per il velocista delle Fiamme Gialle, giunto in semifinale grazie al ripescaggio, un'impresa impossibile contro atleti che vanno certamente più forte di lui. Il 25enne di Casalmaggiore darà il massimo, come di consueto. Nelle altre semifinali non dovrebbero aver problemi a centrare l'ultimo atto il turco Ramil Guliyev, campione mondiale in carica, ed il canadese Andre DeGrasse già bronzo sui 100 metri. Attenzione anche al nigeriano Divine Oduduru che quest'anno ha corso la distanza in 19"73, mentre il primato stagionale è il fantastico 19"50 del citato Lyles che in questa stagione è già andato ben cinque volte sotto i 19"80.

Il programma completo e gli italiani in gara

  • 15.30 Giavellotto F qualificazioni gruppo A
  • 16.05 200 F batterie (Hooper)
  • 17.00 Giavellotto F qualificazioni gruppo B
  • 17.20 400 F batterie (Chigbolu)
  • 19.05 110 ostacoli M (Fofana, Perini)
  • 19.30 Alto F Finale
  • 19.50 200 M semifinali (Desalu)
  • 20.15 Disco M Finale
  • 20.20 5000 M Finale
  • 20.50 3000 siepi F Finale
  • 21.10 800 F Finale
  • 21.40 400 ostacoli M Finale

La copertura televisiva sarà come sempre della Rai, a partire dalle 15.20 alle 18.15 diretta su Raisport Hd, canale 57, poi dalle 19 alle 22 per la sessione serale sempre su Raisport Hd. Per quanto riguarda il canale 58, diretta dalle 15.20 alle 18.15 e dalle 19 alle 20.10.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto