Un trionfo tutto d'oro quello del velocista palermitano di Torretta Raffaele Di Maggio, che ha conquistato la vetta nei 100 m piani agli Inas Global Games di Brisbane, in Australia, con il tempo di 10,93.

Dopo la vittoria di ieri, 14 ottobre, nella batteria velocità 100 e 200m piani con il tempo di 11,15, Raffaele Di Maggio ha trionfato questo pomeriggio (10:30 ora italiana) raggiungendo il gradino più alto del podio con il tempo di 10,93 ottenendo così il titolo di Campione del mondo ai Global Games 2019 nella sua specialità.

Un trionfo che si aggiunge ai due argenti ottenuti rispettivamente ai Campionati di Nottwill (Svizzera) dello scorso agosto nei 400 metri e agli Europei di Berlino (Germania) del 2018 sempre nei 400 metri per la categoria T20 (disabilità intellettibo-relazionale).

Una manifestazione "Senza esclusi"

La manifestazione sportivo-multidisciplinare internazionale, che vede la partecipazione dei più promettenti atleti affetti da disabilità intellettivo-relazionale, ha preso il via lo scorso sabato 12 ottobre e proseguirà fino al 20 ottobre.

Presente anche l'Italia con una delegazione estremamente competitiva. Sono infatti 7 gli atleti italiani Fisdir (Federazione Italiana Sport Paralimpici degli Intellettivo Relazionali), convocati dal referente tecnico nazionale Mauro Ficerai, Ruud Koutiki, Raffaele Di Maggio, Gaetano Schimmenti, Ndiaga Dieng, Fabrizio Vallone e Luigi Casadei, quest'ultimo assente per un infortunio.

Prossime gare e attuale medagliere

Un'altra medaglia che brilla di luce d'orata quella di Raffaele Di Maggio, che va ad aggiungersi alle quattro medaglie conquistate nelle prime tre giornate da Kevin Casali negli 800 stile libero (categoria II1), da Matteo Falchi nei 50 stile e nei 100 rana (categoria II3) e da Dieng Ndiaga sui 1500 metri con un pazzesco 3'59'93.

Domani, 16 ottobre, sarà la volta delle gare che vedranno l’esordio anche dell’equipaggio di canottaggio e dell'arte marziale del taekwondo.

L'augurio "dall'alto" di Luca Parmitano

Anche l'astronauta siciliano Luca Parmitano, attuale comandante della Stazione Spaziale Internazionale impegnato in missioni di grande rilevanza scientifica, ha salutato e fatto un grande in bocca al lupo a tutti gli atleti impegnati nei Global Games di Brisbane, in particolare alla delegazione italiana Fisdir e ai suoi 7 atleti.

«Sono diventato supporter della Fisdir - ha affermato Luca Parmitano in un video pubblicato su YouTube nei giorni scorsi - e voglio fare un grande in bocca al lupo a tutti gli atleti della delegazione italiana coinvolti nei Global Games di quest'anno.

Se ho imparato qualcosa da astronauta ed atleta - ha concluso - è che si può fare sempre più di ciò che pensi sia possibile. Che vinca il migliore!».

La voce del protagonista

Raffaele ci racconta le sue emozioni e le sue sensazioni vissute in gara: "In gara mi sono sentito benissimo e, dal primo metro fino all'ultimo, ho spinto bene e ho dato cuore, grinta e tutto me stesso. Non mi sarei mai aspettato un simile risultato. Ho corso solo per me stesso senza pensare ai miei avversari, mi sento molto emozionato perché questa vittoria mi ripaga di tutti i sacrifici e di tutto il lavoro fatto in questi mesi".

Segui la pagina ESports
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!