Per la prima volta nella storia, l'uomo scende sotto le due ore sulla distanza della maratona. A realizzare l'incredibile record è stato Eliud Kipchoge, formidabile atleta keniano già detentore del record sulla distanza e campione olimpico in carica. Il 34enne ha percorso la distanza dei 42 km e 195 metri in 1h59'40". Il tentativo, avvenuto al parco Prater di Vienna, è stato studiato nei minimi dettagli dagli addetti ai lavori.

Il record di Kipchoge, per quanto straordinario, non sarà conteggiato come ufficiale dalla federazione internazionale di atletica, poiché avvenuto in condizioni favorevoli. La sfida odierna (denominata Ineos 1:59 Challenge, in onore dell'azienda chimica inglese che lo ha sostenuto), infatti, non era una corsa aperta, ma appositamente organizzata per consentire al 34enne keniano di abbattere il muro delle due ore. Il record ufficiale sulla maratona resta quello di 2h1'39", detenuto sempre da Kipchoge e stabilito a Berlino nel 2018.

Maratona, Kipchoge abbatte il muro delle due ore

Assieme a Kipchoge hanno preso parte all'evento austriaco altri 35 corridori, tutti di altissimo livello, più sei riserve. Tra di essi, da segnalare la presenza dei fratelli norvegesi Ingebrigtsen e gli americani Lagat e Centrowits, che si sono messi a disposizione del campione olimpico in carica per aiutarlo a raggiungere l'obiettivo ed entrare – insieme a lui – nella storia.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Sport Invernali

Le cosiddette lepri si sono alternate lungo il percorso e hanno mantenuto un passo costante di 2 minuti e 50 secondi al chilometro. A dettare il ritmo anche un raggio laser proiettato sull'asfalto da un'auto elettrica che ha preceduto i corridori di una manciata di metri. L'azione dell'atleta keniano è apparsa sempre facile e decontratta, per l'intera distanza. L'impressione è che Kipchoge avrebbe potuto fare addirittura meglio, come hanno dimostrato lo sprint finale e gli ultimi mille metri percorsi in 2'40".

Sin dai primi chilometri, la tabella di marcia è stata pienamente rispettata. Questi i passaggi di Kipchoge e dei suoi fidi scudieri ogni cinque chilometri:

  • al 5° km avviene in 14'10";
  • al 10° in 28'20";
  • al 15° in 42'34";
  • al 20° in 56'47";
  • al 25° in 1h10'59"
  • al 30° in 1h25'11"
  • al 35° in 1h39'23"
  • al 40° in 1h53'36"

Gli ultimi 2 chilometri e 195 metri sono una straordinaria passerella. Una vera e propria volata verso la storia in cui il 34enne keniano ha alzato più volte le braccia al cielo, pur mantenendo sempre un ritmo altissimo.

Maratona sotto le due ore, Kipchoge: 'Ognuno di noi può raggiungere risultati impossibili'

Queste le prime parole di Eliud Kipchoge dopo essere sceso sotto le due ore sulla distanza della maratona. "Ognuno di noi nella sua vita, se si prepara, può raggiungere risultati impossibili. Volevo ispirare tante persone nell'idea di spingersi oltre i limiti umani. I miei tentativi sono stati diversi, ma questa volta ci sono riuscito".

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto