Reduce da una stagione con ben 40 vittorie, ma segnata anche da qualche battuta d’arresto nei grandi giri, la Astana si sta già avvicinando al 2020. Il team diretto da Alexandre Vinokourov ha completato l’organico con gli ultimi movimenti di mercato ed ha programmato il primo ritiro pre stagionale per il 5 dicembre a Calpe, in Spagna. La squadra kazaka si presenterà ai nastri di partenza della nuova annata con ben sette nuovi corridori, tra i quali molti giovani.

Vinokourov: ‘Buona campagna trasferimenti’

La Astana 2020 sarà composta da 27 corridori, come ha confermato il Team manager Alexandre Vinokourov a Olympic.kz. Il gran capo del team kazako si è detto soddisfatto sia per i nuovi ingaggi, che senza nomi eclatanti hanno rafforzato e ringiovanito la rosa, sia per la conferma di Jakob Fuglsang, che era stato tentato da un’interessante offerta della Movistar.

“Abbiamo fatto una buona campagna trasferimenti e prima di tutto sono felice che Fuglsang resti con noi per altre due stagioni. Inoltre penso che i due corridori baschi che stanno arrivando, Alex Aranburu e Oscar Rodriguez, saranno in grado di rafforzare la squadra” ha dichiarato Vinokourov, che ha tracciato un bilancio molto positivo della stagione andata in archivio con 40 vittorie firmate da 15 corridori diversi.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Ciclismo

“La squadra sta diventando sempre più universale e diversificata. Anche l’affiatamento e l’atmosfera fantastica che c’è in squadra hanno giocato un ruolo. Tutto lo staff e la direzione della Astana ha fatto un lavoro di alta qualità, i corridori lo hanno sentito subito e le vittorie sono arrivate già all’inizio della stagione. È stato un anno di successo per noi ma abbiamo lavorato molto per questo” ha dichiarato l’ex campione kazako.

Gli italiani restano in tre

Tra i sette volti nuovi della Astana spiccano molti giovani. Uno dei più attesi è il russo Alexander Vlasov, vincitore del Giro d’Italia under 23 nel 2018 e sul podio quest’anno in diverse brevi corse a tappe come il Giro di Slovenia e la Vuelta Asturie. Vlasov è considerato uno degli uomini emergenti del Ciclismo mondiale per i grandi giri e alla Astana potrà trovare un gruppo esperto e preparato per questo tipo di corse.

Novità video - NBA, il ritorno ad alto livello di Gordon Hayward con Boston
Clicca per vedere

Una promessa è anche il colombiano Harold Tejada, campione nazionale under 23 sia nella prova in linea che in quella a cronometro.

Ci sono attese anche per un giovane talento cresciuto in casa, il 21enne kazako Vadim Pronsky, sul podio al Tour de Langkawi quest’anno e già vincitore nel 2018 del Giro della Valle d’Aosta, una delle corse a tappe di maggior prestigio tra i dilettanti.

Arriveranno poi due corridori baschi che si sono messi in grande evidenza alla Vuelta Espana, Oscar Rodriguez e Alex Aranburu.

A completare la lista dei sette nuovi sono due ciclisti italiani, Davide Martinelli e Fabio Felline. Dopo anni di grande presenza italiana, la Astana 2020 avrà solo tre azzurri in organico. Oltre ai due nuovi arrivati è stato confermato Manuele Boaro, mentre hanno lasciato il team Davide Ballerini, Dario Cataldo e Davide Villella.

I corridori della Astana 2020

  • ARANBURU Alex
  • BIZHIGITOV Zhandos
  • BOARO Manuele
  • BOHÓRQUEZ Hernando
  • CONTRERAS Rodrigo
  • DE VREESE Laurens
  • FELLINE Fabio
  • FOMINYKH Daniil
  • FRAILE Omar
  • FUGLSANG Jakob
  • GIDICH Yevgeniy
  • GREGAARD Jonas
  • GRUZDEV Dmitriy
  • HOULE Hugo
  • IZAGIRRE Ion
  • IZAGIRRE Gorka
  • KUDUS Merhawi
  • LÓPEZ Miguel Ángel
  • LUTSENKO Alexey
  • MARTINELLI Davide
  • NATAROV Yuriy
  • PRONSKIY Vadim
  • RODRÍGUEZ Óscar
  • SÁNCHEZ Luis León
  • STALNOV Nikita
  • TEJADA Harold
  • VLASOV Aleksandr.
Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto