Decisamente sfavorito dal pronostico e già sconfitto nel primo match disputato a marzo del 2018 sul ring del Barclays Center di Brooklyn, Luis Ortiz ha davvero poco o nulla da perdere nella sua seconda chance mondiale contro Deontay Wilder che andrà in scena il 23 novembre alla MGM Grand Arena di Las Vegas. La vittoria, al contrario, gli permetterebbe di entrare in una particolare statistica: sarebbe infatti il terzo peso massimo più 'anziano' di sempre in possesso di un titolo mondiale, oltre ovviamente ad essere il primo a battere l'attuale campione del mondo versione WBC.

Non è certamente poco per un atleta arrivato comunque nella fase conclusiva della carriera, una parabola tra i 'pro' che è iniziata tardi: Ortiz aveva 31 anni quando ha disputato il primo match.

George Foreman è il 'nonno' dei campioni mondiali

Il record di anzianità per quello che riguarda un titolo mondiale dei pesi massimi spetta a George Foreman nella sua 'seconda vita' da pugile. 'Big George' aveva 46 anni e 170 giorni il 29 giugno del 1995 quando, a causa del rifiuto di concedere una rivincita ad Axel Schulz, venne privato del titolo mondiale IBF che aveva conquistato l'anno prima battendo Michael Moorer per k.o alla decima ripresa.

Nella circostanza aveva messo le mani anche sulla cintura WBA che gli era stata poi tolta per aver rifiutato di affrontare Tony Tucker, allora sfidante ufficiale della Federazione. Il secondo pugile più anziano in possesso del titolo è stato Vitali Klitschko, aveva 42 anni e 150 giorni il 16 dicembre 2013 quando annunciò il suo ritiro dalla Boxe ancora in possesso del titolo mondiale versione WBC. Luis Ortiz, come detto, si posizionerebbe già al terzo posto in caso di vittoria su Wilder, quando salirà sul ring di Las Vegas avrà 40 anni e 238 giorni, dunque più anziano rispetto a Wladimir Klitschko, attualmente terzo, che aveva 39 anni e 248 giorni quando perse i titoli WBA, WBO e IBF dopo la sconfitta ai punti con Tyson Fury il 28 dicembre del 2015.

Le formidabili statistiche di Deontay Wilder

Per il campione mondiale WBC si tratta della decima difesa conseutiva del titolo mondiale, in tal senso Wilder raggiunge Muhammad Alì. Il primatista è Joe Louis, 26 le difese consecutive del titolo, davanti a Larry Holmes con 19 e Wladimir Klitschko a quota 18. Il 'Bronze Bomber' ha vinto per k.o 8 delle 9 difese finora disputate, se dovesse chiudere prima del limite il match contro Ortiz eguaglierebbe a quota 9 Mike Tyson in questa speciale statistica che vede saldamente al comando Joe Louis (20 k.o ottenuti nelle sue difese del titolo).

Ad oggi la percentuale di vittorie prima del limite di Wilder, tenendo conto di tutti gli incontri disputati in carriera (42 con 41 vittorie di cui 40 per k.o ed 1 pari), è straordinaria e superiore a quella di qualunque altro massimo nella storia della boxe con il 95.24 %.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto