La profonda opera di rinnovamento decisa dal Team Bahrain McLaren per la stagione 2020 sarà ben visibile anche sulle maglie della squadra diretta ora dal britannico Rod Ellingworth. Il nuovo partner tecnico Le Col ha disegnato una divisa in cui è predominante il colore arancio, proprio come nelle auto di Formula Uno della McLaren, a ribadire il peso della casa automobilistica dopo il suo ingresso nella società di gestione del team.

Dal rosso all’arancio

Il 2020 sarà una sorta di ripartenza nel progetto del Team Bahrain.

Dopo tre anni sotto la guida del Team manager Brent Copeland, con il secondo sponsor Merida e Vincenzo Nibali come capitano indiscusso, la squadra è stata in gran parte ridisegnata. La base su cui si è mosso questo cambiamento è l’ingresso di McLaren nella società di gestione del team. La casa automobilistica britannica ha acquisito un’importante quota della società diventando il secondo sponsor e portando una decisa svolta a partire dal nuovo Team manager Rod Ellingworth, in passato al Team Sky.

Il nuovo corso sarà simboleggiato anche dalla maglia che i corridori porteranno al debutto a gennaio. Disegnata da Le Col, la nuova maglia abbandona il rosso caratteristico dell’era Nibali per passare ad una netta predominanza dell’arancio. La maglia è stata presentata a Woking, sede della McLaren “Siamo rimasti colpiti fin dall’inizio dal desiderio incessante di Le Col di innovare continuamente. La sintonia con McLaren è stata naturale e immediata” ha dichiarato Ellingworth.

L'arancio sarà molto presente anche nelle biciclette, sempre fornite da Merida che non sarà più il secondo sponsor ma continuerà nel ruolo di partner tecnico.

Undici nuovi corridori

La Bahrain McLaren ha operato intensamente anche nel ciclomercato per iniziare questo nuovo corso.

Sono ben undici i nuovi corridori che sono stati ingaggiati. A prendere il posto di Vincenzo Nibali come leader della squadra è Mikel Landa, finalmente destinato ad un ruolo da capitano unico per i grandi giri. La squadra ha cercato di costruire un gruppo forte al suo fianco che, oltre al confermato Damiano Caruso, farà leva sugli innesti di Wout Poels, Eros Capecchi, Pello Bilbao e Rafael Valls.

L’altra nuova stella della Bahrain McLaren è Mark Cavendish. Il campione britannico è a caccia del rilancio dopo un paio di annate tormentate da malanni e cadute, ma rappresenta anche un uomo immagine molto importante per una squadra che sta diventando molto anglosassone.

Gli altri arrivi sono quelli dell’austriaco Marco Haller, destinato ad essere un gregario fondamentale per le ambizioni di Cavendish, del britannico Scott Davies e dei giovani Kevin Inkelaar, Alfred Wright e Santiago Buitrago.

Oltre a Vincenzo e Antonio Nibali hanno lasciato la squadra anche Rohan Dennis, passato alla Ineos, Domenico Pozzovivo, Valerio Agnoli, Andrea Garosio e Meyin Wang, tutti in attesa di definire il proprio futuro.

Segui la pagina Ciclismo
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!