Dopo quelle di John McEnroe e Roger Federer, arriva un'altra investitura importante per Jannik Sinner. Un parere sulla giovane promessa del Tennis italiano arriva anche da Rafa Nadal ed è molto positivo. Il 18enne di San Candido non è certamente il primo astro nascente e, per molti, la luce si è spenta in fretta. Il numero uno del mondo, talento precocissimo ai suoi tempi, non può fare a meno di esprimere questa considerazione, ma nel contempo crede molto nelle possibilità di Sinner di diventare un 'top'.

Rafa: 'L'unica cosa che conta è vedere quanto sarà capace di migliorare'

Le parole di Rafa Nadal sono riportate su Ubitennis, il portale specializzato diretto da Ubaldo Scanagatta. Allo spagnolo viene chiesto cosa ne pensa di Jannik Sinner considerato che, da quando lo stesso fuoriclasse iberico era entrato in top 100, nessun 18enne era andato così in alto nel ranking (allo stato attuale è il numero 82). Nemmeno Novak Djokovic quando aveva la sua età. "Tra quindici anni, se Jannik avrà la stessa carriera di Novak sarà molto felice" dice Rafa, evidenziando che "si tratta solo di statistiche", come dire che i numeri lasciano il tempo che trovano.

"C'è una sola cosa che conta - aggiunge - ed è quanto sarà capace di migliorare, in questo sport è l'unica cosa che importa. Ci sono tanti nomi che potrei ricordare e non lo faccio per rispetto, però a 18 anni avevano ottime prospettive che non si sono mai completamente verificate". Detto questo, Nadal ha un'opinione personale davvero positiva su Sinner. "Non credo sarà il suo caso, sento che Jannik è un gran lavoratore ed un ragazzo umile.

Mi sono già allenato con lui". Relativamente al giovane altoatesino, inoltre, Rafa ne mette in luce "un buon carattere sul campo" e lo definisce "positivo", per cui a suo avviso "avrà una grande carriera nel tennis". Secondo il maiorchino, pertanto, non gli manca davvero nulla. "Deve solo circondarsi delle persone giuste e lavorare".

Australian Open, fuori Sonego e Cecchinato

Intanto il tennis italiano ha perso altri quattro 'pezzi' nella sessione serale della seconda giornata degli Australian Open che si è giocata nel corso della mattinata italiana.

In campo maschile c'è stata una buona prova di Lorenzo Sonego al cospetto di Nick Kyrgios: il tennista di casa ha vinto in tre set, ma è stato costretto a due tie-break dal nostro portacolori (6-2 7-6 7-6). Nulla da fare come prevedibile per Marco Cecchinato contro Sascha Zverev, il tedesco ha chiuso in tre set con lo score di 6-4 7-6 6-3. Tra le donne escono di scena Jasmine Paolini, superata in due set da Anna Blinkova ed Elisabetta Cocciaretto che si è arresa sempre in due set ad Angelique Kerber. In precedenza, nelle riprese dei match che erano stati interrotti per la pioggia nella prima giornata, erano stati eliminati sia Stefano Travaglia che Lorenzo Giustino da, rispettivamente, Christian Garin e Milos Raonic.

Segui la pagina Tennis
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!