Presa la decisione di esonerare mister Leonardo Semplici, la Spal ha presentato il nuovo allenatore, Luigi Di Biagio, alla prima esperienza in un club e in precedenza a lungo selezionatore della Nazionale Under 21.

Sofferta è stata la decisione della dirigenza biancazzurra di allontanare l'uomo della scalata dalla serie C alla A e della conquista di due salvezze consecutive in massima serie.

Il direttore sportivo della Spal, Davide Vagnati: 'Abbiamo tre mesi per fare quanti più punti possibili'

A introdurre il nuovo tecnico biancazzurro è stato il direttore sportivo Davide Vagnati.

"Ora dobbiamo pensare solo al lavoro, nei prossimi tre mesi dobbiamo fare quanti più punti possibili. Dobbiamo cercare di conquistare una salvezza che per noi è ancora possibile. La scelta è caduta su un tecnico che mi ha subito dimostrato grande voglia di mettersi in discussione e provare questa avventura. Mi ha subito fatto capire di crederci, non ha mai allenato un club ma arriva dai grandi risultati in Under 21. Il campo darà le sue sentenze, ora dobbiamo sostenere tutti allenatore e giocatori".

Di Biagio: 'La Spal è una sfida complicata ma stimolante'

"Negli ultimi tempi - parte nella sua analisi Luigi Di Biagio - sono stato cercato da diverse squadre, in alcune situazioni non erano del tutto convinti loro e in altre io. Qui invece è nato tutto in modo velocissimo. È una sfida complicata ma anche stimolante. Non ho paure e non ho timori, quando sono stato contattato non ho avuto alcun dubbio.

Di Ferrara conosco tutto perché ci abbiamo giocato diverse volte con l'under. Conosco società, stadio, strutture, tifosi e tanti giocatori, molti li ho anche allenati nelle giovanili".

Gigi Di Biagio è entrato anche in discorsi di schieramenti in campo dicendo che preferisce la difesa a quattro ma non escludendo che si potrà giocare anche a tre. Bisogna mettere nelle condizioni migliori i ragazzi, valuterò bene ogni allenamento e deciderò all'ultimo per Lecce.

Sono contento di avere una settimana per preparare la partita, con l'under avevo molto meno".

Partenza col botto con la delicatissima sfida salvezza di Lecce

La partenza è col botto, la Spal è attesa a Lecce. "Mi piace, io non ho tempo, devo cercare di conquistare tutti e subito. Sono contento che ci sia questa gara, dimostreremo subito a tutti che siamo ancora vivi. Dobbiamo cercare di fare più gol, andare di più alla conclusione. I giocatori ci sono, penso a Strefezza, Valoti, Di Francesco, devono tirare di più e anche Petagna, che sta già facendo benissimo, può ancora fare meglio sotto l'aspetto realizzativo ".

Intanto è stato comunicato che Sala, finora fuori rosa, da adesso si allenerà con la squadra, ed è possibile ipotizzare prossimamente il suo reintegro. Mentre è stato escluso che la Spal possa tornare a fare acquisti sul mercato degli svincolati.

Segui la pagina Serie A
Segui
Segui la pagina Calciomercato
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!