La 78^ edizione della Parigi-Nizza partirà da Plaisir domenica 8 marzo per arrivare a Nizza domenica 15 marzo. Otto tappe da affrontare su un percorso variegato: prevalentemente pianeggiante nella fase iniziale, con una cronometro individuale per nulla piatta a metà settimana e un finale di media montagna. In tv la corsa sarà trasmessa quotidianamente in diretta da Eurosport (canali 1 e 2): dalle ore 13:30 nella giornata d’apertura dell’8 marzo e dalle 14:40 nei giorni a seguire. La gara sarà inoltre disponibile in streaming su Eurosport Player.

Mentre, per quanto riguarda le trasmissioni in chiaro, Rai Sport offrirà la differita di ogni tappa iniziando da domenica con orario dalle 16:30.

Egan Bernal ha vinto l'edizione dello scorso anno davanti a Quintana e Kwiatkowski. Con sette vittorie consecutive negli anni Ottanta Sean Kelly è invece l’uomo di maggior successo alla Parigi-Nizza, mentre sono tre i successi italiani con un intervallo di oltre mezzo secolo tra il primo, firmato da Fermo Camellini nel 1946, e il secondo di Dario Frigo arrivato nel 2001, ultima vittoria nel 2008 con Davide Rebellin.

Percorso e Tappe

Nella prima tappa di 134 km con partenza e arrivo a Plasir, sebbene prevalentemente in piano, a meno di 5 km dal traguardo nel tracciato compare la salita in pavè di Neauphle-le-Chateae (1,4 km al 7,5%). Disegnate ancor più per i velocisti sona la seconda frazione (Chevreuse-Chalette-sur Loing, 166.5 km) e la terza (Chalette-sur Loing-La Chatre, 212.5 km).

Il quarto giorno, mercoledì 11 marzo, una prima gerarchia di classifica è attesa dalla crono individuale di Saint Amand Montrond città natale di Alaphilippe: 15.1 km tortuosi con partenza in salita (2 km intorno al 4%) e ripide discese nel percorso.

La quinta tappa Gannat-La Cote Saint André, con i suoi 227 km è la più lunga di questa edizione, mossa ma probabilmente non abbastanza da evitare un arrivo in volata.

La tappa regina negli ultimi giorni di gara

Gli ultimi giorni di gara dovrebbero essere quelli decisivi ai fini della classifica. La tappa numero sei, Sorgues-Apt (160.5 km), di venerdì 13 marzo, con numerose salite intermedie e brusche discese, ma soprattutto la tappa sette (sabato 14 marzo) con partenza da Nizza e arrivo a Valdeblore la Colmiane (166.5 km), tappa regina della corsa con tre salite intermedie e ripide discese prima dell’arrivo in salita: 16.3 chilometri al 6% fino in cima al paese montano di Valdeblore dove è posta la linea del traguardo.

Domenica 15 marzo, l’ottava e ultima tappa della corsa francese con partenza e arrivo a Nizza (113.5 km) lungo un percorso mosso che presenta quattro strappi, ultimo dei quali l'Aspremont (4 km circa al 3,6%) a 18 chilometri dalla linea del traguardo. Finale in discesa verso la Costa Azzurra.

Partecipazione di livello alla Parigi-Nizza n° 78

Partecipazione di alto livello alla prima corsa a tappe in Europa della stagione. Si citano presenti, evidentemente anche tra i favoriti, il detentore Egan Bernal (Ineos), Primoz Roglic (Jumbo-Visma), Nairo Quintana (Arkéa), Tadej Pogacar (UAE) e gli agguerriti padroni di casa Julian Alaphilippe (Deceuninck), Thibaut Pinot (FDJ) e Pierre Latour (AG2R).

Alla competizione, conosciuta anche come Corsa del Sole, attesi inoltre Matteo Trentin (CCC), Miguel Angel Lopez, Ion Izagirre (Astana), Mikel Landa (Bahrain McLaren), Pascal Ackermann (Bora), Yves Lampaert, Sam Bennett (Deceuninck), Sergio Higuita (EF), Tim Wellens (Lotto Soudal), Richie Porte (Trek) e Sergio Henao (UAE).

Segui la nostra pagina Facebook!