Tutto il mondo sta affrontando l'emergenza coronavirus e lo sport reagisce fermandosi. Fa eccezione la Parigi-Nizza unica corsa confermata nel calendario di Ciclismo e ormai vicina alla conclusione: che sarà domani, sabato 14 marzo, con un giorno di anticipo sul previsto perché l'ottava e ultima tappa di domenica è stata nel frattempo cancellata. La Corsa del Sole si chiuderà quindi con quella che è la tappa regina di questa edizione: la cruciale Nizza-Valdeblore La Colmiane con tre salite intermedie e l’arrampicata finale alla stazione sciistica di La Colmiane.

La tappa sarà trasmessa in diretta tv su Eurosport 2 dalle ore 13:10 (arrivo previsto intorno alle 15); e sarà inoltre visibile in diretta streaming su Eurosport Player e Dazn. Per quanto riguarda invece la visione in chiaro, ricordiamo che Rai Sport manderà in onda una sintesi in differita alle ore 17:25.

Percorso

La settima tappa è dunque una frazione di montagna che partirà dalla Costa Azzurra per finire tra le foreste del Nel Parco Nazionale del Mercantour dopo 166.5 chilometri. Start da Nizza e percorso che inizia a salire già dalle prime fasi in direzione dello strappo di Gattieres prologo al Gpm di Col de Vence (9.7 km al 6,6%).

Superato il km70 ecco invece il Col de la Sigale, una salita di 6,6 km al 4,9% che continua sulla Cote de Saint-Antonin, altri 6,2 km al 5,3%.

Ultimi chilometri

A questo punto i chilometri ancora da percorrere saranno 74,5. Negli ultimi 35 il tracciato presenta gli sprint intermedi di Tounefort (al km 133.5) e La Roche proprio a metà strada fra Valdeblore e La Colmiane quando mancheranno poco più di 5000 metri al traguardo.

Una lunga discesa e un breve tratto mosso anticipano la salita finale di La Colmiane: 16.3 chilometri con pendenza media al 6,3%.

Linea del traguardo a quota 1500 metri.

Classifica

Alla vigilia della tappa conclusiva la corsa francese vede al comando della classifica generale il tedesco della Bora Maximilian Schachmann, ma con soli 18″ di vantaggio sul belga Tiesj Benoot (Sunweb). A 43’’ il colombiano Sergio Higuita (EF), che è uno scalatore puro e a questo punto si presenta come il grande favorito a vincere la settantottesima edizione della Parigi-Nizza.

Quarto in classifica Felix Groschartner (Bora) a 50’’, quinto Michael Matthews (Sunweb) a 52’’ che precede Vincenzo Nibali (Trek-Segafredo, a 1’04’’) esule dalla Tirreno-Adriatico insieme ad altri big.

A chiudere la top 10 seguono in sequenza i padroni di casa del team Groupama-FDJ Rudy Molard (a 1’18’’) e Thibaut Pinot (a 1’19’’), quindi l’estone Tanel Kangert (EF, a 1’34’’) e l’altro francese Julian Alaphilippe (Deceuninck-Quick Step, a 1’47’’).

Segui la nostra pagina Facebook!