Remco Evenepoel, il ventenne belga esploso con una forza devastante al suo arrivo nel Ciclismo professionistico, si è già conquistato un bel numero di tifosi speciali. Tra questi c’è anche Alberto Contador, uno dei fuoriclasse del recente passato, che si è detto sbalordito dalle sue prestazioni, tanto da ritenerlo già in grado di vincere una grande corsa a tappe. L’ex campione spagnolo ha fatto anche un interessante parallelo con i grandi nomi del passato, annotando come nel ciclismo contemporaneo sia ormai quasi impossibile trovare dei talenti a tuttotondo come il giovane belga.

Contador: ‘I suoi valori dicono che può già vincere un grande giro’

Uno dei momenti più attesi di questa stagione interrotta per l’emergenza sanitaria sarebbe stato l’esordio nei grandi giri di Remco Evenepoel, il giovane prodigio belga che promette di riscrivere la storia del ciclismo. Il ventenne Campione Europeo a cronometro aveva programmato di essere al via del Giro d’Italia, la sua prima volta in una corsa di tre settimane. Il Giro è stato poi bloccato, ma l’appuntamento è stato solo rinviato di qualche mese, visto che Evenepoel ha annunciato la sua intenzione di partecipare alla corsa rosa anche nella sua nuova e inedita collocazione in ottobre. Quello che potrà fare il giovane fenomeno belga al Giro d’Italia richiama tanta curiosità e tante attese nel mondo del ciclismo.

Intervenendo ad una trasmissione della tv belga VRT, Alberto Contador si è detto convinto delle possibilità di Evenepoel di vincere il Giro nonostante la sua inesperienza e la giovane età. “Sono convinto che lotterà per vincere” ha dichiarato il due volte vincitore della corsa rosa. “I suoi valori dicono che può già battersi per la vittoria di un grande giro, anche se dovremo seguirlo giorno dopo giorno.

Uno sforzo di venti minuti non è come uno di tre settimane. Sarà ancora ugualmente forte nella terza settimana?” si è chiesto Contador.

‘Merckx il più grande, ma era un’altra epoca’

Alberto Contador ha parlato in termini entusiastici di Evenepoel, assicurando di non avere “mai visto un talento come lui, fa cose incredibili”, e non si è stupito dei paragoni con i campioni del passato.

Quando Evenepoel è apparso nel mondo del ciclismo è stato scomodato perfino Eddy Merckx, il più forte e vincente ciclista di tutti i tempi, capace di dominare per una decade su ogni terreno possibile.

Rimarcando il fatto di trovarsi di fronte “ad un corridore come se ne sono visti raramente in passato”, Contador ha sottolineato anche come nell’epoca di Merckx fosse normale impegnarsi su più fronti, tra corse a tappe e classiche di ogni genere. “Merckx resta evidentemente il più grande, ma era un’altra epoca. Oggi ormai i corridori si specializzano di più” ha concluso Contador.

Segui la pagina Ciclismo
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!