Tre ciclisti non sono partiti nella tappa di oggi, mercoledì 29 luglio, valevole per la Vuelta a Burgos, gara iniziata il 28 luglio e che si concluderà il 1 agosto. Gli atleti, tutti della Uae Team Emirates, sono infatti entrati in contatto con una persona risultata poi essere positiva alla Covid-19. Per questo sono stati isolati e rimandati a casa, dove si dovranno sottoporre nuovamente a tutti i controlli del caso.

Nelle scorse ore altri due ciclisti erano stati estromessi dalla corsa

Sebastian Molano, Camilo Ardila e Sergio Munoz, ovvero i tre ciclisti colombiani esclusi, si erano sottoposti ai controlli prima della gara come previsto dai protocolli dell'Uci (Unione ciclistica internazionale).

Tuttavia il contatto con la persona positiva è avvenuto dopo questi controlli. Ieri l'organizzazione della corsa si era ritrovata a gestire una situazione simile, con due ciclisti della Israel Start-Up Nation (Alex Dowsett e Itamar Einhorn) costretti ad abbandonare la corsa prima dell'inizio perché venuti a contatto con Omar Goldstein, loro compagno di squadra non partecipante alla corsa spagnola, ma risultato positivo dopo un controllo. In totale dunque, al momento, sono cinque i corridori esclusi dalla Vuelta a Burgos per motivi legati alla Covid-19.

La Movistar aveva chiesto l'esclusione di tutto il team israeliano

L'atmosfera che circonda la corsa rimane comunque tesa. Nelle scorse ore infatti la Movistar aveva polemizzato, chiedendo che l'intera squadra israeliana venisse esclusa dalla corsa e non solo i due corridori venuti in contatto diretto con il caso accertato di positività alla Covid-19.

Intanto gli appassionati di Ciclismo del nostro Paese attendono le imminenti novità riguardanti il prossimo Giro D'Italia. Giovedì 30 luglio l'organizzazione della Corsa Rosa presenterà al pubblico il nuovo percorso della gara, che inizierà il prossimo 3 di ottobre da Monreale. All'evento, che verrà trasmesso in streaming, parteciperanno il ministro per le Politiche giovanili e lo Sport Vincenzo Spadafora, Peter Sagan, Vincenzo Nibali, il presidente della regione Sicilia Nello Musumeci, Richard Carapaz, il direttore della corsa Mauro Vegni, il presidente del gruppo RCS MediaGroup Urbano Cairo e Remco Evenepoel.

L'evento, che si intitolerà "Giro Day", inizierà alle ore 09:00 di mattina e verrà trasmesso attraverso una lunga diretta sui profili social del Giro d'Italia.

Segui la pagina Ciclismo
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!