Torna il calcio paralimpico firmato Fispes (Federazione Italiana Sport Paralimpici e Sperimentali) che, a partire da settembre, darà ufficialmente il via alla stagione 2020 dei campionati italiani di calcio a 7 per atleti cerebrolesi e di calcio amputati.

Calcio paralimpico, torna in campo lo sport targato Fispes

Partirà a settembre prossimo, dalla città veneta di Jesolo, la nuova stagione di calcio paralimpico sotto l'egida della Federazione Italiana Sport Paralimpici e Sperimentali (Fispes) con i campionati nazionali di calcio amputati e calcio a 7 per cerebrolesi dopo il lungo stop dovuto al lockdown della scorsa primavera.

Nella seduta del 30 luglio scorso, infatti, il Consiglio Federale Fispes, ha approvato definitivamente il nuovo calendario delle manifestazioni di calcio paralimpico, nelle sue due specialità di competenza che prenderà, ufficialmente, il via nel fine settimana compreso tra l'11 ed il 13 settembre dal Villaggio Marzotto della cittadina veneta di Jesolo.

Come cambia il calcio paralimpico a seguito delle direttive ministeriali anti-Covid-19

A seguito delle direttive ministeriali, varate dal governo nazionale per far fronte all'emergenza sanitaria da Covid-19, il campionato italiano di calcio amputati nazionale ha dovuto subire una leggera rimodulazione ed è stata, perciò, suddivisa in due diverse tappe.

Il girone di andata sarà, come già detto, a Jesolo, mentre quello di ritorno, previsto nelle giornate del 17 e del 18 ottobre prossimi, si svolgerà in una località che verrà stabilita successivamente.

Brutte notizie sul fronte internazionale

Il weekend del 28 e 29 novembre, sarà invece il turno delle sfide di Supercoppa e di Coppa Italia, che si svolgeranno entrambe a Roma.

Brutte notizie, invece, sul fronte degli eventi internazionali: la EAFF - Federazione europea di calcio amputati, infatti, ha recentemente annunciato la definitiva cancellazione dell'edizione 2020 della EAFF Champions League. Il grande evento sportivo internazionale, che era previsto per l'autunno 2020 in Turchia, avrebbe visto la partecipazione, tra le altre, anche della Nazionale azzurra, ma dopo un primo slittamento avvenuto nello scorso mese di maggio, è stato definitivamente rinviato al 2021.

Una novità assoluta, per il calcio paralimpico targato Fispes, è rappresentata dalla disciplina del calcio a 7 per gli atleti con cerebrolesione che, a Jesolo, nel weekend tra l'11 ed il 13 settembre, verrà ufficialmente "battezzata" in quella che sarà la prima edizione sperimentale di tale disciplina in un campionato nazionale. L'obiettivo delle varie squadre "sperimentali" partecipanti sarà quello di conquistare il primo scudetto storico della disciplina.