Come riporta il sito specializzato di settore, tuttobiciweb, dopo l'arrivo della tappa a Colico del Giro d'Italia under 23 di Ciclismo, Paul Wright ha vagato per ore con la sua bicicletta dopo l'arrivo non trovando più la strada per l'albergo che aveva l'intenzione di raggiungere in bicicletta.

Giro Italia under 23, il ciclista Paul Wright disperso dopo l'arrivo della tappa di Colico

Disperso per diverse ore dopo l'arrivo della tappa. È questa la frase che potrebbe racchiudere il movimentato post tappa di Paul Wright al giro d'Italia under 23. Come riporta il sito tuttobiciweb, il ciclista della Holdsworth-Zappi una volta terminata la tappa a Colico, d'intesa con i suoi tecnici e il gruppo della sua squadra, avrebbe manifestato l'intenzione di rientrare nell'albergo della squadra in bicicletta.

L'albergo si trovava a circa 5 km di distanza rispetto alla linea dell'arrivo. Ma proprio qui inizia la disavventura visto che Wright, vuoi per la stanchezza del post tappa o per altre ragioni, avrebbe perso la bussola e iniziato a girovagare in maniera confusa non trovando la strada per rientrare al suo albergo. Inevitabile che - passando i minuti e non vedendo arrivare il proprio corridore a destinazione - tra i dirigenti e i responsabili della sua squadra si iniziasse a provare una certa apprensione su cosa potesse essere successo al ciclista. Sarebbe iniziata quindi una ridda di messaggi su WhatsApp tra tutto il gruppo per sapere se qualcuno avesse notizie di Wright. Preoccupazione montata anche dal fatto che qualcuno avrebbe detto ai dirigenti della sua squadra di averlo avvistato in una zona di gallerie.

Il ritrovamento di Wright e gli scherzi al momento della nuova ripartenza oggi in gruppo

Per fortuna poi è arrivato il lieto fine. I dirigenti della sua squadra lo hanno ritrovato a sera, quando le luci del giorno si spegnevano, nella zona di Bellano. Wright è stato poi portato dal suo direttore sportivo in albergo.

La notizia del suo ritrovamento poi si è diffusa in tutto il gruppo e si è potuto tirare un sospiro di sollievo. Il sito tuttobiciweb racconta anche che alla nuova partenza nella mattinata di oggi Wright sarebbe stato bonariamente preso di mira dai compagni con battute e scherzi.

Da segnalare c'è anche il fatto che nella tappa - vinta a Colico in volata da Jordi Meuus - Wright era anche stato protagonista con un tentativo di fuga, ben presto iniziato, e che poi il gruppone a 20 km dal termine ha fatto terminare.

Wright, complice anche una foratura, è stato tra i primi a essere ripreso. La stanchezza, abbinata alla delusione, deve poi avergli giocato un brutto scherzo nel post gara.

Segui la pagina Ciclismo
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!