Jean Todt è ricordato da tutti i tifosi della Ferrari per essere stato il team manager della Ferrari nel periodo dei trionfi nella scuderia di Maranello del pilota Michael Schumacher. Un rapporto fra Todt ed il pilota tedesco che si è consolidato negli anni a tal punto che sono diventati degli ottimi amici. La solidità del loro legame d'amicizia sembra cresciuto dopo l'incidente che coinvolse Michael Schumacher sulle piste di Meribel a fine 2013 e che lo ha portato a vivere in uno stato vegetativo. Dello stato di salute attuale del tedesco non ci sono novità per scelta della famiglia, che ha deciso di mantenere la privacy.

Proprio Jean Todt di recente ha fatto visita al suo amico, andandolo a trovare nella sua casa a Ginevra. A rivelarlo proprio l'ex team manager della Ferrari al giornale AP.

Le parole di Todt: 'Ho visto Schumi la scorsa settimana, sta lottando'

Sulle condizione di salute di Schumacher Todt non ha voluto sbilanciarsi per rispetto della famiglia del pilota. L'ex dirigente Ferrari ha dichiarato: "Ho rivisto Michael, sta lottando". Ha poi aggiunto che Schumacher ha avuto un brutto incidente ma vicino ha una moglie e dei figli fantastici che continuano a stargli vicino. Jean Todt ha poi ribadito che per rispetto della sua famiglia è giusto che lui non dica niente, allo stesso tempo ha ribadito che se potrà fare qualcosa per Michael, lo farà.

Ha poi concluso l'argomento Schumacher con la frase: "Auguro il meglio a lui e alla sua famiglia".

'Hamilton pilota di grande talento'

Il dirigente francese si è poi soffermato sulla Formula 1 attuale, elogiando le prestazioni e i risultati raggiunti da Lewis Hamilton. Todt ha dichiarato: "Lewis batterà il record di Michael Schumacher perché è un pilota di grande talento".

Ha poi rivelato che il pilota inglese in questi anni è stato agevolato da una grande macchina e da un grande motore che lo hanno aiutato nei suoi successi con la Mercedes. Ha poi rivelato che non conosce bene Lewis, mentre invece conosce benissimo Michael Schumacher. Ha poi concluso l'intervista dichiarando: "Sono piloti diversi ma hanno passione, talento e professionalità, per questi sono piloti eccezionali".

Weekend speciale per la Ferrari: mille GP disputati

E' stato un weekend importante per la Ferrari quello del 12-13 settembre. In occasione del Gran Premio della Toscana infatti si è corso la millesima gara della scuderia di Maranello. Per festeggiare tale evento il pilota professionistico di Formula 2 Mick Schumacher, figlio del sette volte campione del mondo di Formula 1 Michael, ha effettuato un'esibizione con la Ferrari F2004, ovvero una delle vetture con le quali Michael vinse il mondiale.

Segui la pagina Ferrari
Segui
Segui la pagina Formula 1
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!