Continua a stupire il tennista italiano Jannik Sinner che al torneo Atp di Miami ha battuto in tre set il più quotato Roberto Bautista Agut, raggiungendo così la sua prima finale in un Masters 1000. Ad attenderlo in quella che è al momento la sua partita più importante sarà il polacco Hubert Hurcacz, numero 37 Atp, anch'egli alla prima finale in un Masters 1000. La sfida si terrà domenica 4 aprile non prima delle ore 19 sul campo centrale dell'Hard Rock Stadium di Miami Gardens.

Sinner: a Miami un'occasione d'oro, la strada verso la cima è in discesa

A soli 19 anni Jannik Sinner si conferma uno dei talenti più promettenti del tennis italiano e mondiale. Dopo aver conquistato il suo primo titolo Atp nell'ottobre 2020 a Sofia, il tennista italiano ha iniziato il 2021 con la vittoria nel torneo Atp di Melbourne in preparazione agli Australian Open. Nelle settimane scorse ha invece raggiunto i quarti di finale a Dubai, arrendendosi solamente al sorprendente russo Aslan Karatsev. Al momento Sinner veleggia al 31° posto nel ranking ATP ma, con gli ottimi risultati di Miami entrerà in "top 20" ed in caso di vittoria dovrebbe stabilirsi alla posizione numero 14 della classifica mondiale.

Un grande risultato per un atleta di 19 anni che ha già dimostrato di essere mentalmente solido e capace di gestire i match come i veri campioni.

Nel corso del torneo in corso di svolgimento in Florida, Sinner ha eliminato Hugo Gaston, Karen Kachanov, Emil Ruusuvuori, Alexander Bublik prima di arrivare alla difficile sfida contro Bautista-Agut.

Lo spagnolo, numero 12 Atp, aveva in precedenza eliminato il favoritissimo russo Daniil Medvedev. Un biglietto da visita importante per la semifinale, ma Sinner ha saputo venire a capo di un cliente scomodissimo in un match molto combattuto. Dopo aver perso il primo set per 7-5, l'italiano si è infatti trovato a dover difendere tre palle break sul 3-3 del secondo set.

Da lì Sinner ha saputo reagire, difendendo il servizio e poi strappandolo a sua volta sul 5-4, conquistando il secondo set. Nel terzo l'italiano si ritrova sotto 3-1 , ma ancora una volta riesce a riprendere in mano le sorti del match e piazza ancora una volta il break sul 5-4, chiudendo così il match sul punteggio di 6-7 6-4 6-4 dopo due ore e 29 minuti.

Hurcacz in forma smagliante a Miami, avversario ostico per Sinner

Se il nome di Hubert Hurcacz, numero 37 Atp, non incute il giusto timore basti però considerare il percorso fatto a Miami dal 24enne tennista polacco. Nel Masters 1000 della Florida Hurcacz ha infatti battuto solo avversari di rango, eliminando in successione Denis Shapovalov, Milos Raonic, Stefanos Tsitsipas e in ultimo il russo Andrey Rublev.

Novità video - Miami, Sinner contro Bautista per il sogno finale
Clicca per vedere

Una serie di avversari molto più quotati e alcuni tra i quali destinati a diventare futuri vincitori di Slam. A Miami però Hurcacz ha dimostrato di essere in una forma smagliante e di non temere confronti con avversari ritenuti più talentuosi di lui. Nel suo match di semifinale il polacco ha battuto il numero 8 del mondo Rublev in due set con il punteggio di 6-3 6-4 dopo un'ora e 26 minuti. Anche per lui si tratta della prima finale a livello Masters e, in caso di vittoria, conquisterebbe il terzo titolo Atp della carriera.

Dove vedere la finale del Miami Open

La sfida tra l'italiano Jannik Sinner e il polacco Hubert Hurcacz, finalissima del torneo Atp Masters 1000 di Miami, si disputerà domenica 4 aprile alle 19 (ora italiana).

La trasmissione dell'evento in Italia è affidata a Sky, che trasmetterà il match su Sky Sport Arena (canale 204) e anche su Sky Sport Uno (201) dopo la fine del Gp di Doha della MotoGP. Sarà possibile seguire il match anche su SkyGo, la piattaforma streaming di Sky visibile su tablet, pc, smartphone e smart tv.

Segui la pagina Tennis
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!