Finale da brividi alla Route d'Occitanie, e non solo per la sfida ad altissima velocità che ha concluso ieri, domenica 19 giugno, la corsa francese. La quarta ed ultima tappa si è risolta con uno sprint di gruppo che ha visto prevalere Niccolò Bonifazio su Matteo Moschetti e Max Kanter. Il velocista ligure della Total Energies ha così segnato la prima vittoria stagionale, ma appena dopo il traguardo la grande gioia del successo ha rischiato di tramutarsi in una tragedia.

Infatti Bonifazio si è trovato davanti un ragazzino che ha attraversato la strada incautamente e solo grazie a una manovra da equilibrista è riuscito ad evitare uno scontro che avrebbe potuto avere conseguenze drammatiche.

Bonifazio: 'E' ancora vivo'

La Route d'Occitanie è una corsa francese in quattro tappe che si è svolta da giovedì 16 a domenica 20 giugno. Nonostante le tante concomitanze, l'Occitanie è riuscita ad attirare diversi big, come Arnaud Demare, vincitore della tappa d'apertura allo sprint. La seconda frazione è stata invece accorciata e ridotta ad appena 36 chilometri a causa del gran caldo, e ha visto il successo dello spagnolo Roger Adrià. La terza tappa, con l'arrivo in salita a Les Angles, è stata quella decisiva per la classifica generale, ed è andata a Michael Woods, che ha staccato di oltre un minuto Carlos Rodriguez e Jesus Herada.

La corsa si è conclusa ieri ad Auterive con una tappa per velocisti. Niccolò Bonifazio ha avuto la meglio su Matteo Moschetti e Max Kanter. Mentre stava ancora esultando, lo sprinter ligure si è preso trovato davanti un ragazzino che attraversava la strada. Per fortuna Bonifazio ha avuto la prontezza di riflessi di frenare intraversando la bicicletta, evitando così per un soffio di investirlo ad alta velocità.

Il corridore ha mostrato poi la sua rabbia per l'episodio con un gesto e qualche imprecazione. Più tardi Bonifazio e il ragazzino si sono incontrati e si sono fatti una foto insieme, che il corridore ha pubblicato sui social con un commento ironico: "E' ancora vivo!".

'Mi mancava la vittoria'

Al di là di questo episodio, la corsa ha regalato a Niccolò Bonifazio quel successo che mancava da troppo tempo.

Il corridore ligure non andava a segno dall'agosto dello scorso anno, quando vinse il Gp Jef Scherens, in Belgio. "La squadra sta andando davvero molto bene. L'inizio di stagione è stato abbastanza buono, con dei bei piazzamenti, ma mi mancava la vittoria" ha commentato il velocista della Total Energies. "Questa edizione della Route d'Occitanie è stata tutt'altro che facile a causa del gran caldo. Abbiamo lavorato tanto, tutti insieme, per raggiungere un buon risultato" ha aggiunto Bonifazio.