La questione della ristrutturazione edilizia, soprattutto per quanto riguarda la prima casa, e la questione connessa alle eventuali Detrazioni fiscali, sono un argomento che sta molto a cuore agli italiani. Noi cercheremo di dare indicazioni precise per quanto riguarda tutto ciò che la Legge di Stabilità 2013-2014 prevede in questa materia, dalle detrazioni fiscali ai bonus per l'acquisto elettrodomestici, fino alle soglie che permettono un risparmio del 50% sulla ristrutturazione edilizia.

Lavori di ristrutturazione edilizia 2014 prima casa: cosa prevede la Legge di Stabilità 2013-2014?

La prima importante news che possiamo dare è che la Legge di Stabilità 2013-2014 permette anche nel 2014 di risparmiare nelle spese di ristrutturazione edilizia della casa. L'elemento fondamentale per poter accedere alle detrazioni fiscali che possono superare anche il 50% è che le eventuali spese di ristrutturazione edilizia che si intendono fare promuovano un effettivo risparmio dal punto di vista energetico.

Ecco nello specifico quali saranno le detrazioni fiscali.

Per quanto riguarda la materia delle detrazioni fiscali per i lavori di ristrutturazione della casa, ecco cosa cambia e cosa rimane invariato con la Legge di Stabilità 2013-2014. Restano invariate:

  1. detrazione fiscale al 50% per spese di ristrutturazione edilizia nel 2014 entro i 96.000 euro;
  2. detrazione fiscale al 65% per la materia dell'intervento di riqualificazione energetica dell'immobile;
  3. detrazione fiscale al 50% per le spese che si sostengono nel caso di acquisto di grandi elettrodomestici o mobili che abbiano un più leggero impatto energetico, dunque non inferiori alla cosiddetta classe A+;
  4. non si ha diritto a detrazioni fiscali per l'acquisto di televisori e computer.

La percentuale delle detrazioni fiscali, come abbiamo visto, non cambia nel 2014, ma cambierà a partire dal 2015.

I migliori video del giorno

Quindi, qualora si ritenga che i lavori di ristrutturazione edilizia possano prendere più tempo, occorre tenere presente cosa cambia:

  1. a partire dal 2015 abbassamento della percentuale della detrazione al 40% per spese di ristrutturazione edilizia nel 2014 entro i 96.000 euro;
  2. a partire dal 2015 abbassamento della percentuale al 50% per la materia dell'intervento di riqualificazione energetica dell'immobile;
  3. non si prevede, invece, alcun cambiamento per quanto riguarda le detrazioni fiscali per l'acquisto di grande mobilio e elettrodomestici.

La Legge di Stabilità 2013-2014 lascia invariato il meccanismo attraverso il quale è possibile accedere alle detrazioni per quanto riguarda i lavori di ristrutturazione della casa. Il motto è sempre lo stesso, trasparenza e tracciabilità, per cui il saldo del pagamento del lavoro alla azienda deve essere fatto esclusivamente tramite bonifico bancario con specifica causale e i codici fiscali di entrambe le parti contraenti.