Un nuovo modello grazie al quale è possibile gestire comodamente online tutti gli adempimenti strettamente legati ai contratti di locazione immobiliare. Questo grazie ad 'RLI', un nuovo modello che inizierà ad essere operativo ai fini dell'utilizzo a partire dalla data del 3 febbraio del 2014.



A darne notizia è stata l'#agenzia delle entrate con un comunicato ufficiale nel precisare in particolare che con il modello RLI, tra l'altro, non solo si può registrare per via telematica il contratto di affitto, ma si può allegare online anche una copia dello stesso.



Ma con il modello RLI si può anche comunicare la proroga del contratto di affitto, la risoluzione o la cessione, così come si può esercitare o revocare anche l'opzione riguardante l'imposta sostitutiva sugli affitti, la cosiddetta cedolare secca.





Ed ancora dalla data del 3 febbraio del 2014 i contribuenti con il nuovo modello RLI, riferisce altresì l'Amministrazione finanziaria dello Stato, si possono comunicare per gli immobili che sono oggetto di locazione anche i dati catastali.

A partire dalla data del prossimo 3 febbraio del 2014 il nuovo modello RLI potrà essere utilizzato online dal contribuente, attraverso i servizi telematici che sono messi a disposizione dall'Agenzia delle Entrate, in proprio oppure avvalendosi di un intermediario abilitato, per esempio il proprio commercialista di fiducia. Per quel che riguarda la copia del contratto di locazione da allegare potranno essere accettati formati dei file in Pdf, Tiff e/o Tif.

#case affitto