1,5 miliardi di euro, questo il buco pubblico che gli italiani sono costretti a coprire in questo inizio del 2014; sono ancora dieci milioni gli italiani che nei prossimi giorni devono corrispondere il pagamento della mini-#imu e della Tares (la tassa maggiorata per i rifiuti). 

Come pagare la Tares e la mini-imu: 

Per pagarla bisognerà rivolgersi agli uffici postali del vostro comune, si può infatti pagare con un bollettino postale o con un modello F24, ricordando però che è meglio agire il prima possibile a causa delle lunghe lista di attesa e dei problemi di ritardo per l' invio dei bollettini.

Cosa succede se non si paga entro il 24:

In base al ritardo del pagamento si andrà incontro a sanzioni più o meno elevate, mentre il tasso rimarrà basso se verrà pagata entro le due settimane dopo la scadenza, tutt' altra storia se si paga in ritardo di mesi poichè la quota sarà maggiorata del 30% più gli interessi e le spese di notifica.

Importante sapere per chi deve ancora pagare la Tares che molti comuni sono in ritardo con la spedizione dei bollettini, quindi se dovete ancora pagare la terza e ultima rata della Tares è preferibile farlo il prima possibile sempre attraverso il modello F24

Che fine farà la Tares?

Una volta pagata quest' ultima rata non si parlerà più di Tares, successivamente alla data di scadenza quest' ultima verrà infatti inglobata nella Luc (che raccoglierà l' Imu, la Tasi e la Tari). Queste ed altre novità sono infatti state introdotte con la legge di stabilità per il 2014.