Lo spesometro è stato introdotto dal decreto 78/2010 (art. 20) e consiste nella comunicazione obbligatoria per le operazioni rilevanti ai fini Iva, inoltrata all'Agenzia delle Entrate; è uno strumento che mira a rilevare l'evasione fiscale. La scadenza è prevista per il 31 gennaio 2014.

Quali sono le operazioni economiche (dell'anno 2013) che devono essere comunicate con lo spesometro entro il 31 gennaio 2014? Precisamente:

  • vendita di beni ed erogazione di servizi per cui è obbligatoria la fattura, a prescindere dall'importo contenuto;
  • tutti quelle operazioni di vendita o prestazione di servizi per i quali, pur non essendo obbligatorio il rilascio di fattura, superano l'importo di € 3.600 iva inclusa;
  • i pagamenti che avvengono in contanti nell'ambito del "turismo" (ovvero agenzie di viaggio e turistiche che vendono pacchetti turistici o offrono altri servizi turistici) purché abbiano un importo minimo di € 1.000;

Quali operazioni non devono essere invece comunicate all'agenzia delle entrate attraverso lo spesometro con scadenza 31 gennaio 2014?

  • le operazioni di import/export disciplinate dal D.P.R. 633/1972 all'art. 8, co. 1, lett. a) e b);
  • le operazioni di cui all'art. 10 del D.P.R. 633/72;
  • le cessioni c.d. intracomunitarie perché comunicate con l'Intrastat;
  • le operazioni effettuate da società assicurative.

I seguenti soggetti invece sono del tutto esonerati dalla presentazione dello spesometro:

  • i cittadini-contribuenti con regime agevolato e i dipendenti in mobilità;
  • la Pubblica Amministrazione (stato, regioni, comuni, province ecc) fatta eccezione per le operazioni di cui all'art. 4 del D.P.R. n. 633/72.

Quali sono le modalità di presentazione?

La comunicazione dello speso metro può avvenire in due modi:

  • la c.d. forma analitica: si riferisce al totale di ogni singola operazione (e va bene per le operazioni legate al turismo o agli acquisti fatti a San Marino, ad esempio);
  • la c.d. forma aggregata: si riferisce al totale complessivo di tutte le operazioni intervenute con un soggetto, fatte eccezioni per le transazioni relative al noleggio e al leasing.