Il 2014 sarà probabilmente ricordato come l'anno in cui c'è stata una vera e propria rivoluzione per quanto riguarda l'insieme di tasse e imposte sulla casa. Se la battaglia per l'eliminazione dell'IMU sulla prima casa era potuta sembrare in un primo momento una vittoria, ora con l'arrivo della TASI, una delle componenti dell'IUC, la situazione per i contribuenti si complica. Vediamo nello specifico la news: si tratterebbe di un emendamento del #Governo Letta che potrebbe essere emanato al più presto e che riguarda le aliquote Tasi.

Tasse sulla casa, news: il governo Letta e l'aumento delle aliquote Tasi

Il governo Letta sta pensando di presentare un emendamento che permetta ai Comuni di alzare le aliquote TASI.

La misura al vaglio prevede la possibilità per i Comuni di alzare l'aliquota Tasi dal 2,5 per mille al 3,5 per mille per quanto riguarda la prima casa, dal 10,6 per mille all'11,6 per mille per tutti coloro che posseggono una seconda casa. Il progetto di prelievo e riscossione che riguarda la Tasi e l'aggiustamento delle aliquote dovrebbe da un lato permettere ai bilanci dei Comuni di respirare, dall'altro consentire la costituzione di un sistema di detrazioni per i soggetti particolarmente svantaggiati.

Tasse sulla casa, news: quando si paga la Tasi

Per quanto riguarda il pagamento della prima rata della Iuc (Tasi e Tari) la Legge di Stabilità ha mantenuto la data del 16 gennaio. Ricordiamo inoltre che la stessa Legge ha dato la possibilità ai Comuni di gestire in maniera autonoma il numero di rate annuali all'interno della quali dividere l'intera imposta.

I migliori video del giorno