L'autotutela è un istituto - una sorta di ricorso - a cui può ricorrere il cittadino per impugnare autonomamente, senza la difesa di un avvocato, un atto di accertamento o una cartella di pagamento ritenuti illegittimi, ricevuti rispettivamente dall'ente impositore (ad esempio Agenzia delle Entrate) o dall'agente della riscossione (ad esempio Equitalia).

Nel caso specifico delle cartelle pazze notificate da Equitalia al contribuente, quest'ultimo ha la possibilità di presentare, appunto in autotutela, una istanza entro il termine di 90 giorni dal ricevimento della cartella (o dal preavviso di fermo o iscrizione di fermo amministrativo, ecc.)

Con l'istanza sospensiva il contribuente chiede sostanzialmente ad Equitalia di sospendere la procedura di riscossione per determinati motivi (ad esempio per prescrizione o per una precedente sentenza che ha annullato l'atto, ecc.) che rendono il provvedimento emesso illegittimo e quindi nullo.

La richiesta deve essere articolata con validi motivi e provata con eventuale documentazione da allegare.

Equitalia, ricevuta l'istanza in autotutela sospende la riscossione coattiva ed invia tutto all'ente impositore (Comune, Regione, Agenzia delle Entrate) che ha emesso l'atto di accertamento precedente la cartella esattoriale affinché possa riesaminare la legittimità della pretesa creditoria. Entro un termine di 220 giorni l'ente deve comunicare la propria decisione in merito all'istanza presentata dal contribuente, in difetto la cartella esattoriale emessa (o altro provvedimento emesso da Equitalia) e le somme richieste, sono da considerarsi annullate.

Importante: i contribuenti ora possono presentare l'istanza in autotutela direttamente online anche tramite email, o in alternativa può essere presentata direttamente presso uno degli sportelli o ancora mediante la classica raccomandata a/r.

Se, invece, la pretesa è legittima ed il debito è effettivamente dovuto, il contribuente può decidere di pagare la cartella esattoriale entro il 28 febbraio 2014 usufruendo della sanatoria. Per sapere come beneficiare dello sconto, leggi questo articolo: Equitalia, come usufruire della sanatoria delle cartelle grazie alla 'rottamazione'.