Come è noto la #Iuc è composta da Tasi, #imu e Tari 2014, per Tasi e Tari sono arrivate alcune novità di recente, con il decreto Salva Roma di recente approvato dal Governo Renzi. Focalizziamoci su Imu e Tari e vediamo il punto della situazione aggiornato per i due adempimenti fiscali dell'anno in corso.

IUC, Imu 2014, scadenze e pagamento: chi e quando deve pagare

Per l'Imu 2014 le scadenze sono fissate al 16 giugno e al 16 dicembre. Per il pagamento dell'Imu si ricalcherà quanto fatto per il 2013. Ma chi deve pagare la tassa? Non saranno interessate le prime case, a meno di eccezioni (abitazioni di lusso, case signorili, castelli): l'imposta graverà, pertanto, perlopiù sulle seconde case.

Una volta visto quando e chi deve pagare resta tuttavia da ricordare che quest'anno il quadro dei pagamenti sulla casa è ancora una volta complesso: con la IUC si pagherà anche la Tari, che vedremo fra poco, e la Tasi, tassa sui servizi indivisibili, che promette di essere, a seconda dei casi, anche molto pesanti.

IUC, Tari 2014, scadenze per pagamento

Per quanto riguarda la Tari 2014 le scadenze non sono fisse come per l'IMU, ovvero verranno decise dai Comuni: ci saranno due rate semestrali e la possibilità di pagare in soluzione unica con scadenza al 16 giugno 2014. Discorso simile a quello della Tasi, che insieme alla Tari ha difatti scadenze semestrali variabili, per le quali sarà necessario fare riferimento alle decisioni dell'amministrazione comunale di proprio interesse. Per il pagamento della Tari 2014, inoltre, si potranno usare Mav o Rid.

I migliori video del giorno

La Tari è la nuova tassa sui rifiuti, pertanto interesserà una enorme platea di contribuenti italiani, tra inquilini e proprietari di immobili.