Via libera dal Governo Renzi al decreto per il bonus Irpef 2014 e per la spending review. "Da maggio - ha sottolineato il presidente Matteo Renzi a margine del Consiglio dei Ministri - 80 euro in più al mese in busta paga, come avevamo promesso: 10 miliardi per 10 milioni di persone. Ce l'abbiamo fatta alla faccia dei gufi e dei rosiconi, sta accadendo una cosa straordinaria, stiamo restituendo i soldi agli italiani. Lo vogliamo fare per i prossimi anni come è ovvio che sia".

Bonus Irpef 2014, 80 euro al mese: premier Renzi Raggiante

E' raggiante il premier Matteo Renzi quando dopo il Consiglio dei Ministri che ha varato il decreto Irpef - il decreto-legge recante "Misure urgenti per la competitività e la giustizia sociale - Per un'Italia coraggiosa e semplice -  illustra tutte le misure previste per il bonus Irpef 2014 in una conferenza stampa a Palazzo Chigi trasmessa in streaming con accanto con il sottosegretario Graziano Delrio e il ministro dell'Economia Pietro Carlo Padoan.



Bonus Irpef 2014 e spending review, Renzi: ecco le coperture finanziarie, tagli a F35

Le coperture al decreto per il bonus Irpef 2014 saranno "pari a 6,9 miliardi nel 2014, che diventano 15 miliardi nel 2015", ha spiegato Renzi. Aggiunge che "600 milioni derivano dall'aumento dell'Iva, 1,8 miliardi dalla rivalutazione delle quote di Bankitalia, un miliardo dalle agevolazioni alle imprese, 100 milioni da misure di innovazione, 2,1 miliardi dalla voce acquisti beni e servizi, 100 milioni dalla riorganizzazione delle società municipalizzate, 300 milioni dalla lotta all'evasione fiscale, 900 milioni dalla voce sobrietà. La difesa contribuisce con 400 milioni di euro a questo programma e 150 derivano dallo spostamento sul programma degli F35. C'è una voce importante sulla Rai - ha aggiunto il presidente del Consiglio - che è chiamata a concorrere al risanamento con un contributo di 150 milioni di euro, viene autorizzata a vendere Rai Way e a riorganizzare le sedi regionali".

I migliori video del giorno