Breve guida e ultime news sullo Spesometro 2014, dalla proroga della scadenza alle istruzioni dell'Agenzia delle Entrate su fatture e procedure di invio dei dati 2013 per lo Spesometro del mese di aprile: chi e come deve comunicare le operazioni e gli acquisti all'Agenzia.

Spesometro 2013-2014, proroga scadenza Agenzia delle Entrate, le news

Dall'agenzia delle entrate per lo Spesometro 2013-2014 niente proroga della scadenza fissata al 22 aprile 2014 per tutti coloro che effettuano liquidazioni trimestrali dell'Iva. Quali speranze restano di una proroga dello Spesometro per la scadenza del 22? A dir la verità non molte, anche se non si può ancora escludere a oggi, 17 aprile 2014, un rinvio dell'ultimo minuto.

Dopo la prima scadenza dello Spesometro 2013-2014 del 10 aprile, quella del 22 (che sarà seguita da quella del 30 riservata agli operatori finanziari) si preannuncia come la più critica: gli intermediari lamentano una mancanza di istruzioni per lo Spesometro 2014 dell'Agenzia delle Entrate che possano dirsi davvero complete e precise, se si aggiunge la gran mole di soggetti interessati e la scadenza subito dopo Pasquetta, ecco spiegate le criticità.

Una proroga dello Spesometro per la scadenza di aprile appare pertanto improbabile, seppur le speranze di rinvio appaiono giustificate: non è da escludere, in conclusione, ma è bene non farci troppo affidamento.

Spesometro 2014, istruzioni Agenzia delle Entrate su invio dei dati 2013

Le istruzioni per lo Spesometro 2014 sull'invio dei dati 2013 da parte di chi liquida l'IVA a cadenza trimestrale possono essere reperite in forma dettagliata sul sito ufficiale dell'Agenzia.

I migliori video del giorno

Ma ecco in breve gli step fondamentali per comunicare i dati relativi alle operazioni dell'anno scorso.

In primis ci si connette al sito dell'Agenzia delle Entrate seguendo il percorso Cosa devi fare - Comunicare Dati - Comunicazioni Operatori finanziari - Spesometro. Da qui, cliccando su Compilazione e invio si avrà la possibilità di accedere a delle brevi istruzioni sullo Spesometro 2014 per la compilazione dello stesso in formato elettronico con il supporto del software fornito dalla stessa agenzia per comunicare i dati relativi alle operazioni IVA 2013. Ultimata la compilazione dello Spesometro si può passare quindi alla Procedura di controllo per scovare eventuali errori, quindi all'autenticazione del documento utilizzando i servizi telematici dell'Agenzia delle entrate. Una volta compilato lo Spesometro 2013-2014 si può procedere all'invio dei dati, dopodiché nella sottosezione "Ricevute" si potranno visualizzare le stesse e quindi salvarle e stamparle.

Ulteriori istruzioni per lo Spesometro sono disponibili nella sezione Normativa e prassi.

Fatture Spesometro 2013-2014 dell'Agenzia delle entrate per operazioni sopra i 3600 euro

Ricordiamo i limiti per lo Spesometro in relazione alle fatture: soggetti quali i commercianti, gli artigiani e le agenzie per il turismo dovranno comunicare le spese sopra i 3600 euro (per gli operatori finanziari si intendono tali spese con bancomat oppure carta di credito). Occorre considerare per lo Spesometro fatture su mobili ed elettrodomestici, viaggi, gioielli, auto, gioielli e via discorrendo. Tali comunicazioni dei dati 2013 saranno utilizzate dall'Agenzia delle entrate al fine di scovare tramite approfondimenti e controlli incrociati eventuali evasori fiscali.