Brutte notizie in arrivo per le famiglie italiane: all'orizzonte, infatti, sta arrivando un aumento della bolletta dell'acqua per finanziare il rifacimento della rete idrica italiana. La proposta è già pronta e verrà presentata dal ministro Gian Luca Galletti al prossimo consiglio dei ministri previsto per il 9 maggio. Vediamo più da vicino di che si tratta.


Bollette dell'acqua in aumento, istituito un fondo per la rete idrica

Per rilanciare i necessari programmi di investimento per l’adeguamento a quelli che sono i requisiti standard dettati dall'Unione Europea in merito alle infrastrutture del servizio idrico, ed in particolare per ciò che riguarda gli impianti di fognatura e di depurazione delle acque reflue urbane, il ministro Gian Luca Galletti presenterà una bozza di decreto che proporrà l’istituzione di un fondo di garanzia presso la Cassa conguaglio per il settore elettrico.


Per quanto riguarda le modalità con cui verrà gestito questo fondo, le decisioni verranno prese dall’Autorità per l’energia elettrica, il gas e il sistema idrico. Ciò che comunque sappiamo per certo è che il mantenimento del fondo sarà a carico dei contribuenti, visto che appare inevitabile la decisione che il fondo non debba gravare sulla finanza pubblica. Il fondo verrà sovvenzionato in seguito all'inserimento di una specifica componente della tariffa del servizio idrico integrato.


A determinarne l'importo, sarà dunque l’Autorità per l'energia elettrica, il gas e il sistema idrico che, per garantire la copertura degli oneri impiegati per il rifacimento della rete idrica, provvederà a modificare le tariffe per fasce di consumo o per uso.  
Dalle prime indiscrezioni, però, sembra che per gli utenti in condizioni economico-sociali disagiate verrà garantito l’accesso a condizioni agevolate, in considerazione del fatto che l'acqua è un bisogno fondamentale per la vita.