#Equitalia è un nome che fa venire i brividi agli italiani ed oramai ognuno di noi ha imparato a conoscerlo. Molti non sanno, invece, che cosa avviene all'interno dell'Ente che si occupa della riscossione dei tributi e soprattutto quanto percepisce chi ci lavora. Vediamo di fare un pò più di chiarezza.


Equitalia, bilancio in passivo

Contrariamente a quanto si possa pensare, il bilancio economico di Equitalia risulta in passivo, nonostante siano stati tagliati i costi del personale: i debiti ammontano a circa ottanta milioni di euro dovuti in gran parte alla soppressione della riscossione della famosa Ici. La perdita complessiva, però, supera gli 800, considerando che la fusione con le corrispondenti società di riscossione del centro e del sud, hanno incrementato il passivo.


Equitalia, bonus sulle riscossioni

Come facilmente immaginabile, ai dipendenti di Equitalia spetta un bonus sugli importi riscossi: più si riscuote dai contribuenti, maggiore sarà l'incentivo. Triste a dirsi, ogni anno, in media, l'obiettivo minimo per il bonus aumenta di circa il 5%, così che, ovviamente, la morsa per gli italiani diventa sempre più stretta.


In media, quali sono i premi che spettano ai dipendenti? All'addetto che si occupa direttamente di visitare a domicilio i contribuenti vanno circa 500 euro lordi, mentre al funzionario responsabile area oltre tremila. Il noto quotidiano 'Libero' parla addirittura di indiscrezioni di corridoio secondo cui i bonus per i direttori regionali arrivano persino ai ventimila euro. Un addetto alla riscossione ha confidato amaramente: 'Il paradosso è che chi sta per strada e rischia può aspirare massimo a 500 euro lordi mentre i dirigenti hanno iper incentivi.'