La scadenza fiscale per la #Tasi 2014, riguardanti i Comuni che hanno emanato le delibere su aliquote ed eventuali detrazioni fiscali, resta fissata al 16 giugno 2014. Dunque, nonostante i CAF siano in difficoltà, la tassa andrà pagata, mentre, per i Comuni che non hanno emesso le delibere entro il 23 maggio, la data di scadenza per la prima rata della Tasi 2014 sarà a ottobre. Tante sono le polemiche e molte riguardano il fatto che in molti Comuni la Tasi 2014 potrebbe essere più "salata" dell'Imu 2013 sulla prima casa. Noi citeremo le analisi e gli studi della Uil Servizio Politiche Territoriali per mostrare quali potrebbero essere le differenze tra gli imponibili delle due imposte.

In questo articolo analizzeremo le aliquote e le detrazioni fiscali per la Tasi 2014 nei Comuni di Siracusa, Livorno, Vicenza, Mantova.

Aliquote Tasi 2014 Siracusa

Il Comune di Siracusa ha deliberato in tempo sulle aliquote e le detrazioni fiscali per la Tasi 2014. Ecco come funzioneranno: l'aliquota è stata posta al 2,5 per mille e le detrazioni fiscali saranno fisse e di 100 euro per tutti gli immobili che presentano una rendita catastale entro e non oltre i 550 euro. In aggiunta sono previste agevolazioni di 30 euro per ogni figlio a partire dal terzo. Il sistema adottato dal Comune di Siracusa fa sì che la Tasi 2014 non sia eccessivamente più salata dell'Imu 2013, la differenza, secondo lo studio della Uil Servizio Politiche territoriali, è di 16 euro in media.

I migliori video del giorno

L'anno scorso infatti si è pagato in media 143 euro, mentre quest'anno se ne dovrebbero pagare circa 159.

Aliquote Tasi 2014 Livorno

Anche il Comune di Livorno ha deliberato e il sistema adottato per le aliquote della Tasi 2014 è piuttosto semplice. L'aliquota, infatti, è stata fissata al 2,5 per mille e non sono previste detrazioni fiscali. Secondo lo studio della Uil Servizio Politiche Territoriali, pur non essendo previste detrazioni fiscali, la Tasi 2014 sarà decisamente più economica della'Imu 2013: l'anno scorso, infatti, si è pagato in media circa 410 euro, mentre quest'anno si dovrebbe pagare in media circa 269 euro, praticamente 1/3 in meno.

Aliquote Tasi 2014 Vicenza

Il Comune di Vicenza ha deliberato sulle aliquote e le detrazioni per la Tasi 2014 in tempo e il sistema adottato è piuttosto complesso. C'è un doppio sistema di aliquote: al 2,8 per mille per tutti gli immobili che presentano una rendita catastale compresa tra i 400 e i 1000 euro, al 3,3 per mille per tutti gli immobili che presentano una rendita catastale superiore ai 1000 euro.

Il sistema di detrazioni fiscali invece è più semplice: si ha l'esenzione dall'imposta per tutti gli immobili che presentano una rendita catastale inferiore ai 400 euro e sono previste detrazioni fisse di 40 euro per ogni figlio che vive abitualmente nell'immobile soggetto a Tasi 2014. Secondo lo studio della Uil Servizio Politiche Territoriali, la Tasi 2014 sarà più leggera dell'Imu 2013: l'anno scorso si è pagato in media circa 215 euro, mentre quest'anno si dovrebbe pagare 162 euro.

Aliquote Tasi 2014 Mantova

La delibera su aliquote e detrazioni per la Tasi 2014 emanata dal Comune di Mantova è estremamente semplice. L'aliquota è stata posta al 2,4 per mille e non vi saranno detrazioni fiscali. A partire dallo studio della Uil Servizio Politiche Territoriali apprendiamo però che la Tasi 2014 sarà decisamente più "salata" dell'Imu 2013: l'anno scorso infatti si era pagato in media 152 euro, mentre quest'anno, secondo le proiezioni, circa 241 euro.