Il 16 giugno 2014 scade il termine utile per il pagamento della prima rata, in acconto (pari al 50%), dell'#imu 2014 (salvo diverse disposizioni del Comune). Mancano solo pochi giorni ma la maggior parte dei contribuenti non sa ancora come effettuare il calcolo esatto. Inoltre c'è tra gli anziani e non solo molta confusione su quali immobili è previsto il tributo e secondo quali modalità bisogna eseguire il versamento. Per creare ulteriore caos, alcuni Comuni inviano a casa i bollettini precompilati mentre in molti altri casi è il cittadino a dover fare il calcolo.

Per iniziare suggeriamo ai nostri lettori di visitare il sito de il Ministero dell'Economia e delle Finanze raggiungibile all'indirizzo mef.gov.it: qui è possibile consultare le Faq ovvero le risposte alle domande più frequenti sull'Imu e la Tasi in vista della scadenza programmata il 16 giugno 2014.

Un altro punto di riferimento imprescindibile per conoscere ad esempio le aliquote è il sito internet del vostro Comune e il corrispettivo Ufficio Tributi che generalmente dovrebbe rispondere anche telefonicamente. In ogni caso è consigliabile rivolgersi direttamente al vostro intermediario di fiducia abilitato (Caf, studio commercialista).

IMU giugno 2014: chi paga?

La scadenza riguarda tutti gli immobili, con esclusione delle abitazioni principali, a meno che non si tratti di immobili di categoria catastale A/1, A/8 e A/9, per le quali invece l'Imu è sempre dovuta.

IMU giugno 2014: come si effettua il calcolo? Info aliquote

Se il Comune ha pubblicato la delibera Imu 2014 l'acconto si calcola sulle aliquote aggiornate, altrimenti si paga con le stesse in vigore nel 2013. Per questi motivi come abbiamo detto in precedenza è importante contattare il Comune dove è ubicato l'immobile per controllare se ci sono variazioni rispetto all'ultima volta.

I migliori video del giorno

Inoltre sul sito del Mef sono presenti tutti i regolamenti e le aliquote adottate dai Comuni per quanto riguarda la Tasi, l'Imu e la Tari (#Iuc).

Per calcolare l'importo da versare bisogna svolgere i seguenti passaggi: si rivaluta la rendita catastale al 5%, si moltiplica la cifra per il coefficiente relativo al tipo di immobile, infine si procede all'applicazione dell'aliquota.

Il calcolo dell'IMU 2014 può essere effettuato anche on line sul portale amministrazionicomunali.it oppure sul sito de Il Sole 24 Ore.

IMU giugno 2014: come si paga?

Premesso che i contribuenti possono versare l'imposta per tutto l'anno in unica soluzione se previsto dalla delibera comunale, l'IMU 2014 si paga con:

  • Modello F24;
  • Bollettino postale