Tasi e Imu vanno pagate entro il prossimo 16 giugno nei comuni che hanno deliberato le aliquote delle imposte ed hanno inviato la delibera al Ministero dell'Economia e delle Finanze entro lo scorso 23 maggio. In questi comuni, circa duemila, sarà necessario pagare la prima rata, mentre per i restanti comuni, circa 6 mila, il pagamento slitterà al prossimo ottobre.

E' possibile applicare delle detrazioni che andiamo ad esaminare nei maggiori Comuni italiani dove si pagherà la Tasi e l'imu entro il prossimo 16 giugno.

Detrazioni e aliquote Tasi e Imu a Napoli

A Napoli l'aliquota per le abitazioni principali è stata fissata al 3,3 per mille e quindi non ci sarà alcuna maggiorazione sulle seconde case dove, in virtù dell'Imu al 10,6 per mille, non si pagherà la Tasi e quindi gli inquilini saranno esentati.

Il Comune di Napoli ha deciso diverse detrazioni sulla prima casa che partono da 150 euro per le rendite catastali fino a 300 euro e fino a 100 euro per le rendite catastali superiori. Pertanto, saranno esentate dal pagamento le abitazioni appartenenti alle categorie A3, A4 e A5.

Detrazioni e aliquote Tasi e Imu a Torino

A Torino la situazione è identica a quella di Napoli: l'aliquota è pari al 3,3 per mille mentre le detrazioni applicabili sono di 110 euro per gli immobili con rendita catastale fino a 700 euro e di 30 euro per ciascun figlio di età non superiore a 26 anni residente nell'abitazione principale.

Detrazioni e aliquote Tasi e Imu a Genova

A Genova l'aliquota della Tasi è del 3,3 per mille, mentre le detrazioni sulla prima casa sono applicabili se la rendita catastale non è superiore ai 900 euro.

I migliori video del giorno

Non sono previste detrazioni legata ai figli.

Detrazioni e aliquote Tasi e Imu a Bologna

Il Comune di Bologna ha fissato l'aliquota sulle prime case pari al 3,3 per mille mitigata da una detrazione decrescente a 25 scaglioni: per gli immobili con rendita catastale fino a 327,39 euro non si pagherà la Tasi, così come non si pagava prima l'Imu. Con la crescita della rendita catastale si assottiglierà la detrazione fino ad azzerarsi per un valore pari o superiore a 1.696,43 euro.

Detrazioni e aliquote Tasi e Imu a Brescia

A Brescia l'aliquota è del 2,5 per mille con detrazioni per una rendita catastale fino a 700 euro.