La #Tasi è una delle tasse di nuova istituzione che dovrà essere pagata dai contribuenti nell'anno in corso. La Tasi, insieme alla Tari e all'Imu, fanno parte della cosiddetta IUC. La scadenza della prima rata della Tasi è stata fissata per il 16 giugno 2014 ma, nei tanti comuni (circa 6.000) dove non sono state approvate le aliquote entro il 23 maggio, è stata prorogata al 16 ottobre. Ci potrebbe essere, addirittura, un altro slittamento della rata direttamente al 16 dicembre creando, a questo punto, un'unica data per il versamento totale della tassa. Ma si tratta di una possibilità relativamente improbabile.

Per quanto concerne il pagamento degli inquilini delle case in affitto, nel caso in cui il comune di residenza non dovesse approvare il pagamento della percentuale prevista entro il 10 settembre 2014, l'inquilino provvederà al pagamento del 10 percento della tassa dovuta.

La rimanente parte verrà pagata, ovviamente, dal proprietario dell'immobile.

Intanto Bankitalia ha lanciato l'allarme: la Tasi potrebbe essere più onerosa dell'IMU per oltre il 50 percento. Spetterà comunque ai Comuni decidere le aliquote, come già anticipato. Per avere un dato di riferimento, nel caso in cui i Comuni dovessero approvare delle aliquote al minimo, il costo della Tasi per le prime abitazioni sarà superiore del 12 percento rispetto a quanto si poteva pagare con la tassa Imu.

Per pagare la Tasi abbiamo necessità di conoscere i codici tributari che sono necessari per effettuare il versamento: il 3958 per le abitazioni principali, il 3959 per i fabbricati rurali, il 3960 per i terreni edificabili e il 3961 per gli altri fabbricati.

Sono previste anche delle detrazioni che possono essere applicate in momento di pagamento della nuova tassa.

I migliori video del giorno

Per conoscere i valori di queste detrazioni è consigliabile recarsi presso gli uffici del Comune dove è adibito l'immobile è reperire queste informazioni, oppure consultare il sito del MEF dove sono raccolte tutte le delibere giunte dai comuni, che specificano anche i parametri necessari per usufruire di eventuali detrazioni.