#Equitalia viene nuovamente incontro a tutti coloro che hanno delle situazioni da risolvere nei confronti del fisco: fino al 31 luglio, infatti, ci sarà la possibilità di richiedere una rateizzazione-bis. La nuova chance riguarderà, in particolare, i contribuenti decaduti da una precedente rateazione prima del 22 giugno 2013.

E' l’articolo 11-bis del decreto legge N. 66/2014 a presentare il modello di richiesta che i contribuenti potranno presentare, entro il prossimo 31 luglio, per chiedere un nuovo piano di dilazione di pagamento fino ad un numero massimo di 72 rate.



Equitalia, rateazione bis, moduli disponibili, c'è tempo fino al 31 luglio 

Chi interesserà questa nuova rateizzazione offerta da Equitalia? Il totale dei debiti a ruolo che l'Erario si aspetta di poter incassare ammontano a circa 20 miliardi di euro: l'obiettivo è quello di 'aiutare' tutti coloro che non sono riusciti ad ottemperare in passato al pagamento dei propri debiti, concedendo loro condizioni più favorevoli.



L'unica condizione che viene richiesta al contribuente, secondo quanto specificato dal decreto legge, è quella di trovarsi nelle specifiche condizioni previste dalla norma ovvero quella di essere decaduto da una precedente rateazione alla data del 22 giugno 2013. Il contribuente stesso, a questo proposito, dovrà indicare i dati relativi alle cartelle esattoriali per le quali era stato concesso il precedente beneficio.



Chi abbia intenzione di usufruire di questa nuova possibilità di rateizzazione offerta da Equitalia non dovrà indugiare troppo, perchè il tempo a disposizione è davvero poco: come possiamo immaginare, gli sportelli del concessionario saranno 'invasi' dalle domande che dovranno essere compilate e firmate entro il prossimo 31 luglio.