La scadenza per la presentazione del Modello 770/2014 ordinario e semplificato resta il 31 luglio 2014. Le numerose richieste inoltrate all'Agenzia dell'Entrate e al Mef non sono state accolte. 'Al momento - spiega il sottosegretario al dicastero di via XX Settembre, Enrico Zanetti, intervenuto ieri presso la sede dell'Ordine dei Commercialisti di Milano - il dipartimento Finanze del Ministero dell'Economia e l'#agenzia delle entrate hanno concluso che non ci sono i presupposti per una proroga della scadenza relativa alla presentazione del modello 770'.

Com'è noto, commercialisti e consulenti, hanno chiesto in varie occasioni lo slittamento dell' ultimo giorno utile per la trasmissione del #modulo 770 dal 31 luglio al 30 settembre 2014. Infatti, la sovrapposizione del 770 con altre scadenze ed appuntamenti, non permette ai professionisti che forniscono assistenza fiscale di seguire con attenzione ogni singolo contribuente: lo scadenzario fiscale di luglio 2014 formato da ben 141 pagine, consultabile sul sito dell'Agenzia dell'Entrate, testimonia da solo la mole di lavoro riservata in questo periodo estivo ai commercialisti e ai consulenti.

La mancata concessione della proroga da parte del Ministero dell'Economia e delle Finanze ha suscitato l'immediata reazione del Presidente del Consiglio Nazionale dell'Ordine dei Consulenti del Lavoro e del Comitato Unitario delle Professioni Marina Calderone che cosi commenta: 'È inammissibile questo modo di fare, irrispettoso dell'attività di chi fa incassare all'Amministrazione Finanziaria tutti i tributi e i contributi'. Nel lamentare questo disagio, la Calderone auspica al più presto un ravvedimento del ministero ma, a quanto pare, la linea del MEF è diametralmente opposta a quella sostenuta dai commercialisti e dai consulenti: il sottosegretario Zanetti infatti, ha ribadito la sua ferma avversità nei confronti delle "proroghe last minute" (cito il Sole 24 Ore).

In attesa di ulteriori sviluppi, ricordiamo che il ritardo nella presentazione del modello 770 comporta sanzioni tributarie e penali.  



#Dichiarazione dei redditi