Prima annunciato, ecco l'ufficialità: da ieri, venerdì 16 gennaio 2015, è scattato l'aumento dei prezzi delle sigarette. A quanto ammonta il rincaro sulle sigarette? Ebbene sì, dal tabaccaio dovremo fare i conti con un aumento di 10 e 20 centesimi. L'aumento sigarette 2015, scattato nella giornata di ieri, varia a seconda del pacchetto: se comprate il pacchetto da 10, pagherete un rincaro di dieci centesimi, se comprate quello da 20 sigarette, invece, dovrete pagare venti centesimi in più rispetto a prima.

Dal 16 gennaio, l'aumento sigarette: quanto costano adesso?

Chiarito da quando e l'ammontare del cosiddetto aumento sigarette 2015, vediamo adesso quali sono i marchi che hanno subito il rincaro e, soprattutto, vediamo il prezzo attuale al dettaglio del singolo marchio, e cioè i prezzi aggiornati all'aumento del 16 gennaio 2015.

Ecco alcuni esempi. Il pacchetto da 20 di Marlboro Gold non costerà più 5 euro, bensì 5.20, mentre la confezione da dieci, il cui rincaro ammonta a 10 centesimi, non costerà più 2.50 euro ma 2.60 euro. Aumento anche per le Merit: dal 16 gennaio 2015, il pacchetto di Merit da 20 costerà 4.80 euro, mentre le Merit 100s costeranno 5.20. Stessa sorte anche per le Pall Mall: il pacchetto da venti costerà 4.50 euro mentre quello da dieci 2.25. L'elenco ufficiale con tutti i marchi che hanno subito l'aumento sigarette 2015 è consultabile sul sito ufficiale della Federazione italiana Tabaccai - FIT in sigla.

Aumento Sigarette 2015: ennesimo rincaro o deterrente tabagismo?

Questi gli effetti del Decreto Legislativo del Governo Renzi, che nell'ambito della delega fiscale, ha deciso la revisione della tassazione sui tabacchi con conseguente aumento del prezzo delle sigarette.

I migliori video del giorno

La reazione del mondo dei fumatori non si è fatta attendere: già dalla giornata di ieri, subito dopo ufficialità e primissimi acquisti a costi maggiorati, monta la protesta contro l'ennesimo aumento sigarette sui social network. Qualcuno scrive che "di questo passo le sigarette diventeranno un bene di lusso", e l'intenzione dello stato, visti i continui aumenti, sembra essere proprio questa. Sempre sui social, ovviamente, c'è chi saluta con soddisfazione il caro sigarette vedendo in esso un possibile deterrente e un alleato nella lotta al vizio del fumo. Secondo voi? Questo aumento sigarette 2015 scoraggerà il cosiddetto "vizio della sigaretta" oppure si tratta soltanto dell'ennesimo rincaro? Fatecelo sapere lasciando un commento qui sotto.