Che la proposta del canone Rai in bolletta, avesse fatto storcere il naso ai contribuenti era certo, che lo avesse fatto storcere anche alle associazioni dei consumatori era plausibile, ma adesso anche l'Enel sembra avere preso una posizione contraria al balzello in bolletta.

A prendere la parola sul tema è stato il presidente dell'Enel, Patrizia Grieco, che al museo Maxxi, intervistata sulla proposta di Renzi non ha battuto ciglio: 'E' difficile che possa andare in porto per una serie di punti di vista. Potrebbero sorgere problemi tecnici per la fatturazione, ma anche problemi di ordine giuridico'.

Il presidente dell'Enel ha anche parlato della posizione assunta dall'Assoelettrica, che, dopo le affermazioni di Renzi, era scesa sul piede di guerra, annunciando battaglie legali per evitare che il Governo possa inserire il Canone Rai nella bolletta della luce.

'Assoelettrica - ha proseguito la Grieco - ha già preso la sua posizione in merito per tutti gli operatori del settore, ritenendo l'introduzione della tassa una cosa complicata. Vedremo quali saranno le altre posizioni in futuro'.

Il governo non ha nascosto il fatto che il gettito derivante dall'introduzione del canone Rai in bolletta, potrebbe consentire alla tv di stato di ottenere un gettito attorno al miliardo e mezzo di euro. Una cifra importante si otterrebbe anche riducendo il canone a soli 85 euro, una cifra che il governo ritiene alla portata anche di famiglie meno abbienti.

Considerando anche l'applicazione della tassa agli esercizi commerciali, il gettito potrebbe salire ulteriormente.

La posizione del Codacons protesa al boicottaggio del Canone Rai

L'idea non piace affatto al Codacons che ha già annunciato battaglie legali per dimostrare l'incostituzionalità del provvedimento.

I migliori video del giorno

Secondo l'ente a difesa dei consumatori si genererebbe una confusione totale nel sistema dei pagamenti, oltre ai numerosi ricorsi legali che sorgerebbero per tutelare i consumatori. Addirittura il Codacons paventa il rischio di un 'boicottaggio generale' invitando i consumatori a pagare solo la parte relativa al consumo energetico. Si attendono schiarite nei prossimi giorni.