La Legge di Bilancio 2017 ha introdotto nel nostro ordinamento fiscale la possibilità di usufruire di una detrazione fiscale per i lavori di riqualificazione energetica avviati dal 1 gennaio 2017 al 31 dicembre 2021. Tale detrazione può variare dal 70% al 75% delle spese sostenute. Di conseguenza, il legislatore ha concesso anche la possibilità di poter cedere il credito derivante da questa detrazione, anche se ad una platea ristretta di soggetti.

Ora l'Agenzia delle Entrate ha pubblicato sul proprio sito istituzionale la Risposta n° 415 che fornisce ulteriori dettagli sui soggetti che possono essere beneficiari di questo credito d'imposta.

Il quesito posto all'Agenzia delle Entrate

L'amministrazione finanziaria si è trovata di fronte al caso di una società che necessita di effettuare dei lavori di riqualificazione energetica dei propri stabili ed impianti.

Di conseguenza, maturando il diritto alla detrazione introdotta dalla Legge di Bilancio 2017, dichiara che intende cederla pro quota ai tre soci che costituiscono la compagine sociale. Se non che, i tre soci a loro volta intenderebbero retrocedere il credito d'imposta alla società istante da loro partecipata a causa di una loro scarsa capienza Irpef. Per tale motivo la società interpellante chiede all'amministrazione finanziaria se tale operazione sia fattibile e permessa in base alla normativa fiscale vigente.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Tasse Affari E Finanza

La risposta dell'AdE

In via preliminare, l'amministrazione finanziaria richiama la normativa regolamentare della detrazione fiscale introdotta dalla Legge di Bilancio 2017. L'Agenzia delle Entrate ricorda, infatti, come tale detrazione spetti per i lavori di riqualificazione energetica di parti comuni degli edifici condominiali che interessino l'involucro dell'edificio, con un'incidenza superiore al 25% della superficie disperdente lorda dell'edificio interessato dai lavori.

Non solo, ma tale detrazione è fruibile anche per i lavori finalizzati a migliorare la prestazione energetica invernale ed estiva degli edifici medesimi. In tal caso, specifica la norma, i singoli condomini possono decidere di cedere il proprio credito d'imposta sia ai fornitori che hanno effettuato i lavori, sia ad altri soggetti privati collegati al rapporto che ha dato origine alla detrazione. Inoltre, la Legge di Bilancio 2018, ricorda l'amministrazione finanziaria, ha esteso la possibilità di cessione del credito per tutti gli interventi di riqualificazione energetica anche se eseguiti su singole unità immobiliari.

D'altra parte, in merito ai soggetti ai quali possono essere ceduti detti crediti, l'Agenzia delle Entrate fa notare come sia la Circolare 11/E del 18 maggio 2018 sia la Circolare 17/E del 23 luglio 2018, tenendo conto di un parere della Ragioneria dello Stato relativo ai possibili effetti negativi sui saldi di finanza pubblica di una illimitata possibilità di cessione di questi crediti, specifichino che per soggetti privati si intendono soggetti diversi dai fornitori ma, come accennato sopra, collegati al rapporto che ha dato origine alla detrazione.

Per esemplificare, questi crediti, in caso di un Consorzio o una rete di imprese, possono essere utilmente ceduti agli altri consorziati o retisti o addirittura di un sub-appaltatore dello stesso prestatore del servizio. L'obiettivo di tale norma è quello di evitare, spiega l'amministrazione finanziaria, che tali crediti si trasformino in una sorta di strumenti finanziari negoziabili dando luogo a una riclassificazione degli stessi con impatti negativi sui saldi di finanza pubblica.

Per tali motivi l'Agenzia delle Entrate ritiene che, nel caso di specie, non possa essere effettuata la retrocessione del credito da parte dei soci della società interpellante alla stessa società in quanto tale facoltà non sarebbe contemplata dalla norma di riferimento. Anche perché, spiega l'AdE, se questo fosse possibile, consentirebbe al beneficiario di godere alternativamente di una detrazione fiscale o di un credito d'imposta.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto