Tutto pronto per il gran finale del Carnevale regalbutese 2018, giunto alla sua 71esima edizione. L'organizzazione ha deciso di dedicare interamente ai bambini la giornata del giovedì grasso. Successivamente, appuntamento con la tre giorni clou: domenica 11, lunedì 12 e martedì 13 febbraio si terranno, infatti, le classiche sfilate di gruppi in maschera, carri allegorici, maschere singole e le immancabili contradanze, simbolo di quello che è da considerarsi uno degli eventi più caratteristici della Sicilia.

La contradanza regalbutese si tramanda ormai da un secolo, prendendo spunto dagli antichi balli dei baroni: 12 coppie in costume (sempre più curati) che si esibiscono in figure coreografiche ogni anno sempre più spettacolari.

I parametri che la commissione giudicatrice sarà chiamata a valutare per questa categoria speciale sono, infatti, il ballo, i costumi e proprio la coreografia.

Oltre ai premi per i carri, i gruppi e le maschere singole, l'organizzazione ha deciso di assegnare un riconoscimento speciale alla maschera che si distinguerà per l'innovazione nei materiali e nel progetto, a quella che potrà rappresentare meglio in copertina il Carnevale regalbutese nella prossima edizione, ed anche alla maschera creata con maggiore estro e arte, usando materiali di riciclo. Ci saranno anche altri premi come quello al trucco, alla simpatia, alla fantasia e due riconoscimenti per il miglior costume assoluto, categoria uomo e donna.

La partenza delle sfilate è in programma tutti i giorni alle ore 16.

Il montepremi, quest'anno, si aggira sui 17 mila euro. Il premio più cospicuo andrà al miglior carro che si aggiudicherà 2.700 euro. Nello stesso tempo, i visitatori potranno accedere all'interno del palazzo dei Gesuiti per scoprire i dettagli dell'ormai tradizionale mostra dedicata alla storia del Carnevale regalbutese.

Il programma carnascialesco 2018 negli altri Comuni ennesi

Molto sentito anche il Carnevale della vicina Agira, dove le sfilate avranno inizio alle ore 17:30 di domenica 11 e martedì 13 febbraio. Peculiarità di quest'evento, la rappresentazione che ogni gruppo in maschera è chiamato a mettere in scena al momento dell'ingresso nella centrale Piazza Garibaldi.

Una storia di circa 10 minuti che nasce da un lavoro di regia, accompagnato da una minuziosa scelta delle musiche, con voce fuori campo e coreografie di danza.

Anche qui è prevista la presenza di carri allegorici e una massiccia partecipazione delle scolaresche, così come da tradizione. Il martedì pomeriggio, alle 15:30, la sfilata delle maschere singole.

In crescita anche il Carnevale di Troina, dove quest'anno verranno premiati, oltre ai carri allegorici, anche i gruppi in maschera ed il miglior costume. Novità 2018 in giuria: ai voti di quella tecnica, si sommeranno le preferenze di chi, cittadino comune, vorrà acquistare al costo di 50 centesimi una scheda di valutazione nelle postazioni istituite dall'organizzazione lungo il percorso.

Nel capoluogo, Enna, il via oggi - con il giovedì grasso dedicato ai bambini - alla seconda edizione del Carnevale solidale: tre giorni di divertimento, giovedì, sabato (start ore 19) e martedì (raduno gruppi ore 16) con tanto di sfilate, artisti di strada, laboratori e concerti musicali.

Pioggia prevista nel week-end (venerdì e sabato), poi i meteorologi parlano di schiarita, e dunque sereno o poco nuvoloso per domenica e lunedì. Martedì, invece, sfilate a rischio per probabili rovesci.