È previsto per domenica 15 aprile, il percorso storico-culturale ed enogastrnomico organizzato da "initinere" e curato dalle Event Planner Giovanna Gebbia e Serena Gebbia: destinazione petralia soprana, gioiello delle Madonie. Si parte alle 9:30 da piazzale John Lennon (ex Giotto) e il rientro è previsto per le 17.30.

Un percorso "verde"

L'itinerario che caratterizzerà la giornata di domenica, sarà la completa immersione nel "palcoscenico verde" del Parco delle Madonie dove si narreranno le avventure e le storie più affascinanti svoltesi durante l'epoca medievale nell'antica Petra: la città che vide passare tra le sue vie Arabi e Normanni e che da essi vennero popolate.

A fare da panorama, o meglio, da cornice alle narrazioni, sarà l'imponente vulcano Etna, che potrà essere ammirato durante il percorso, fino a raggiungere il Palazzo dei Marchesi Pottino di Echifaldo: gioiello architettonico di rara bellezza con i suoi arredi ed i suoi affreschi che lo rendono un alloggio degno di un sovrano .

Il percorso proseguirà, poi, con la visita della Chiesa dei Santissimi Pietro e Paolo, delle Chiese barocche fino a raggiungere il mulino, dove sarà possibile assistere alla modalità di lavorazione delle farine, e sarà anche prevista una visita al Santuario della Madonna dell’Olio.

L'itinerario è adatto sia a bambini che adulti. Per info dettagliate, è possibile visitare la pagina Facebook di "Initinere".

Due parole su Petralia Soprana

Petralia Soprana è un comune in provincia di Palermo, in Sicilia, ed è situato nel territorio territorio montano della catena delle Madonie, di cui è comune più alto. La cittadina è inserita nel circuito dei "Borghi più belli d'Italia" dei quali fa parte anche la limitrofa cittadina madonita di Gangi.

Petrolio Soprana sorge in un territorio ricco di "polmoni verdi" composti da boschi, pascoli e il ben noto Parco delle Madonie: area che, attualmente, è attenzionata per una sua potenziale individuazione quale "Zona Blu" (area in cui sono presenti condizioni generali, sia ambientali che abitative, che permettono ai residenti di vivere meglio e più a lungo).

La storia della cittadina è molto antica e affascinante e la vede sotto la dominazione romana dopo il 254 a.C. e principale luogo fornitore di grano per Roma. Una lunga storia che arricchisce la cittadina di chiese e palazzi di grande pregio architettonico, tra le quali la Chiesa Santa Maria di Loreto, arricchita nella sua facciata con le bellissime sculture dei Serpotta.