Una delle storie che sta maggiormente attirando l'attenzionedegli spettatori di Un posto al sole è sicuramente quella che riguarda Greta e Roberto Ferri. Al punto in cuisiamo giunti, abbiamo visto che tra i due il matrimonio sembra finito, conGreta che vive nella casa di Ferri mentre l'imprenditore è stato costretto adandarsene. Intanto da un lato Greta hacominciato a provare simpatia per un certo Eduardo, maestro di strada che l'hasalvata da un incidente, dall'altro Roberto Ferri ha sempre più problemi anchecon il figlio, Sandro. Le nostre anticipazioni racconteranno proprio glisviluppi di questa vicenda.

A quanto pare – e questo farà piacere a molti spettatori diUn posto al sole – nella settimana dal 30 settembre dovrebbe esserci il primo fugace bacio tra Greta e Eduardoe in più Sandro, il figlio di Roberto Ferri, le chiede ospitalità a casa sua. Ladecisone sarà molto difficile per Greta, anche perché sta iniziando unarelazione con Eduardo. Eduardo intanto è molto perplesso dal fatto che Sandrovada a vivere a casa di Greta, proprio perché Roberto Ferri, che ignora che visia il primissimo inizio di una relazione tra Greta e Eduardo, fa di tutto perriconquistare quella che fra poco sarà la sua ex moglie.

Ma le cose proseguono con una certa rapidità e leanticipazioni di Un posto al sole raccontano altro ancora.

In primo luogo Sandro sembra avere un ottimo affiatamentocon Eduardo, a tal punto da voler partecipare a un laboratorio teatraleorganizzato proprio dalla nuova fiamma di Greta. Roberto Ferri, che intantovede la sua vita andare allo sfacelo dopo la perdita della moglie e l'allontanamentodel figlio, non prende per nulla bene la decisione del figlio di partecipare aquesto corso teatrale, per lui rappresenterebbe l'ennesima sconfitta come uomoe come padre.

E allora – e così si chiudono le anticipazioni di Un postoal sole – Greta e Roberto avranno unconfronto durissimo sulla questione di Sandro e sembra che Greta riuscirà aconvincere Roberto che, se vuole il meglio per il proprio figlio, deveaccettare le sue scelte e non imporgli sempre le proprie.