L'attesissimo matrimonio glamour e hippy, diventato un evento mediatico dell'anno, è di nuovo al centro del Gossip. A pochi giorni dalle nozze, dopo i no dei parroci, tra ripensamenti e smentite, anche se non ufficialmente finalmente Belen Rodriguez e Stefano De Martino hanno un sacerdote disposto a sposarli il 20 settembre davanti a Dio.

Pubblicità
Pubblicità

Don Marco Pozza, chiamato don Spritz, ci ha infatti ripensato e ha dichiarato: "Sposerò Belen, lo faccio per la mia missione in carcere".

Insomma, il sacerdote dopo aver dichiarato di non voler celebrare queste nozze per "non svilire il sacerdozio", sulle pagine del Mattino di Padova ha precisato alcuni dettagli della chiacchierata vicenda sottolineando di aver semplicemente richiesto di poter incontrare i due sposi prima di unirli nel rito religioso: "Ho detto di sì, perché so che hanno fatto un percorso di preparazione con il mio caro amico don Roberto.

Però ho anche detto che li voglio prima incontrare, per parlare insieme a loro del matrimonio che andiamo a fare, perché il matrimonio è una cosa seria".

Ad ogni modo la richiesta del sacerdote è stata accettata dai sue sposini, infatti, in questi giorni la coppia Vip incontrerà personalmente il parroco, che è il cappellano del carcere Due Palazzi e che ha concluso sottolineando le motivazioni del suo ripensamento: "Per me che passo tutti i giorni in carcere tra i detenuti, sposare la donna più bella del mondo è un regalo del cielo!

Pubblicità

Se sarò io a celebrare il matrimonio di Belen e Stefano, vorrà dire che sarà anche l'occasione per parlare ai giornali e alle televisioni del carcere in cui lavoro, della bellezza che è possibile scoprirvi all'interno".

Leggi tutto