Paola Perego è pronta per il gran debutto. Da lunedì 9 settembre, la conduttrice prenderà in mano le redini dello storico contenitore pomeridiano di RaiUno, “La vita in diretta”. Al suo fianco ci sarà l’ex volto del Tg1, Franco Di Mare.

Quella di quest’anno sarà un’edizione ricca di novità che punterà molto sui giovani e sui social network. Ma quello con “La vita in diretta” non sarà l’unico impegno della Perego che tornerà in onda anche in prima serata con “SuperBrain-Le supermenti”.

Noi abbiamo intervistato Paola per cercare di carpire le novità di questa nuova stagione di Vita in diretta. Ecco cosa ci ha risposto!

Paola, mancano pochissimi giorni al debutto della nuova "Vita in diretta". Tante saranno le novità di questa stagione: può spiegarcele in modo più dettagliato?

"Come nelle precedenti edizioni l'attualità sarà protagonista delle nostre dirette, quindi la cronaca in tutte le sue forme. Ovviamente, cambiando i conduttori, varierà inevitabilmente la modalità nel trattarla.

Pubblicità
Pubblicità

Di innovativo, come ho già dichiarato, ci sarà una grande interattività col pubblico attraverso i social, abbiamo già aperto infatti una pagina Facebook e Twitter e alcuni ragazzi in studio  ci terranno aggiornati in tempo reale di quanto succede sul web”.



Nella nuova edizione di Vita in diretta ci sarà anche un talk dedicato ai giovani. Sarà in onda tutti i giorni o saltuariamente? So che fai parte  di una cooperativa che si occupa proprio di adolescenti.

"Tratteremo spesso argomenti che riguardano i giovani e lo faremo avendone in studio alcuni e potendo dialogare direttamente con loro. La cooperativa  si chiama "Sekondo", scritto volutamente con la k come spesso avviene nel linguaggio dei più giovani, un progetto che nasce dall'idea di una mia amica neuropsichiatra infantile insieme ad un gruppo di professionisti, psicologi ed educatori. Sono stati loro a coinvolgermi nel progetto e adesso stiamo fondando un centro diurno per il disagio adolescenziale, dove poter affrontare problemi non solamente legati alla psicoterapia, ma anche disagi legati al bullismo, ai disturbi dell'alimentazione, alla dipendenza dal web”.

Paola, tu ti occuperai della prima parte della trasmissione: quali argomenti e temi tratterai? Nella seconda parte della trasmissione, invece, in onda alle 17.15, come ti dividerai gli spazi con Franco Di Mare?

“Non ci sarà una netta divisione, chiaramente essendo franco un giornalista si occuperà maggiormente della cronaca … io mi occuperò  di costume, spettacolo e spero di raccontare storie di un'Italia che si sta riprendendo… Franco potrà  intervenire nei miei talk così come, viceversa, farò io”.

Ho letto, che ti piacerebbe inaugurare anche uno spazio dedicato alle interviste ai personaggi del mondo dello spettacolo...

“Certo!

Mi piacerebbe poter realizzare delle interviste monografiche con personaggi dello spettacolo, del cinema e dello sport e perché no, essendo  Roma una città internazionale nonché la più bella del mondo, poter intervistare qualche divo straniero che arriva nella capitale per promozionale un suo film o concerto o altro...”

Avevi detto che ti sarebbe piaciuto iniziare il programma con Mara Venier. Ci sarà nella prima puntata?

"Ti invito a guardare la puntata per saperlo!!!!".

Ti spaventa un po' il responso auditel? Temi che le novità possano non essere accolte bene dal pubblico tradizionale di RaiUno?

“Nonostante i miei 31 anni di carriera televisiva ogni debutto mi spaventa sempre molto a prescindere!

Pubblicità

cerco però di non pensarci e mi 'butto' totalmente sul lavoro. Se sai di aver dato il massimo temi di meno il risultato!”

Quest'anno Paola torni anche in prima serata con SuperBrain, che nella passata stagione tv ha registrato ottimi ascolti…

“Infatti stiamo già lavorando. Saranno 3 prime serate su Rai1, presumibilmente in autunno inoltrato. Sono molto felice perché amo molto questo programma nonostante le difficoltà nel rintracciare le supermenti!”.

Ringraziamo Paola per la sua disponibilità e le facciamo un grande “in bocca al lupo” per questa nuova avventura professionale.

Clicca per leggere la news e guarda il video