La prima serata di Rai Uno ha visto un evento davvero eccezionale, il concerto di Jovanotti. Non un semplice concerto a dire la verità, bensì un vero e proprio documentario. Con 'In questa notte fantastica' Jovanotti ha cercato di fare un regalo a tutti i suoi fan, soprattutto a tutti coloro che non hanno avuto modo di vedere un suo show dal vivo e che così hanno potuto scoprire tutte le emozioni che Lorenzo Jovanotti sul palco è in grado di offrire.

A dire la verità però il concerto di Jovanotti su Rai Uno è stato un vero e proprio flop, il pubblico non è stato quello sperato. Sono stati infatti solo 2.946.000 gli spettatori che si sono sintonizzati sulla Rai per ascoltare Jovanotti in concerto per uno share pari a solo il 13,08%. E pensare che la Rai credeva invece di poter raggiungere oltre 6 milioni di spettatori. Che cosa è successo? Sembra che il problema sia stato proprio il format scelto, una via di mezzo tra un concerto e un documentario che ha lasciato molte persone un po' deluse. Con 'In questa notte fantastica' Jovanotti non è riuscito a regalare un vero concerto a chi sperava di godere di buona musica per tutta la giornata, ma non ha offerto neanche dei dietro le quinte accattivanti o degli aneddoti che potessero dissetare la curiosità.

Lorenzo Jovanotti ha comunque ringraziato sia la Rai che tutti i suoi fan ed ha affermato che vedere il proprio concerto su Rai Uno è stata comunque un'emozione grandissima ed indimenticabile. Ecco le parole di ringraziamento di Lorenzo Jovanotti su Facebook: "grazie a tutti voi che siete stati con noi su RAI UNO per il concerto!
è stata una grande cosa!
grazie a tutti!
grazie a Leandro Emede e Nick Cerioni che hanno diretto il film lavorando con tutta la cura e il talento che è proprio loro.

Alla mia band, alla squadra di questo tour pazzesc. A Rai Uno che ha scelto di darci spazio in prima serata per un concerto non proprio da "prima serata rai". E' un bel segno, voglia di guardare avanti. Yes! 

Mi sono emozionato a rivedere il nostro concerto. Anche se il film lo avevo visto una trentina di volte mentre lo montavamo, vederlo lì in onda, con il marchietto di RAI UNO , alle 21,15, dopo il tg, , è stato come riviverlo per la prima volta e mi è piaciuto questo artista, e che band! e che spettacolo E che pubblicooo! ! Si può fare meglio, si si, si può sempre fare meglio, e meno male che ci sarà occasione di farlo. Insieme, se sarete con me in questo viaggio. 

Ciao a tutti e grazie!"
Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto