Marco Bocciolini, in arte Marco Bocci è stato l'ospite d'onore della seconda puntata di Verissimo andata in onda questo sabato.

L'attore umbro 35enne, molto schivo e riservato, alla bella conduttrice Silvia Toffanin ha raccontato del suo amore per la recitazione, che lo accompagna ormai da una vita, con lei ha ricordato i tempi dell'adolescenza quando partecipava e organizzava gli spettacoli teatrali nell'oratorio del suo paese.

Quel che vien fuori di Marco Bocci dall'intervista di Silvia Toffanin, è un ragazzo molto semplice, il classico ragazzo della porta accanto che ogni donna vorrebbe avere come vicino. Per alcuni versi, Marco Bocci ricorda lo stimato collega Raoul Bova, entrambi con la faccia da bravo ragazzo, umili e senza troppi grilli per la testa, nonostante il bell'aspetto, dimostrano di avere un gran cuore e un gran cervello.

Sulla sua storia con Emma Marrone, Marco Bocci è apparso molto abbottonato, non ha smentito né ha confermato, ma di sicuro ha ammesso che sogna una famiglia e vorrebbe diventare presto padre, complici le immagini catturate sul set che immortalano il bell'attore in atteggiamenti teneri con il Leonardino di Squadra Antimafia.

L'atmosfera negli studi di Verissimo si è surriscaldata quando è entrato Valsecchi, produttore di Squadra Antimafia che ha confermato la storia di Emma Marrone e Marco Bocci non disdegnando qualche gaffes, come lo scoop che i diretti interessanti non sono riusciti a smentire, relativo a qualche bacio di troppo tra Marco Bocci e la bella collega Giulia Michelini all'epoca di una relazione tra loro.