Le anticipazioni di Squadra Antimafia 5 del 4 novembre 2013 sono tutte concentrate su un inquietante interrogativo: Leonardino è stato davvero ucciso dallo spietato boss mafioso Achille Ferro oppure si è trattato di un'abile messinscena? Se erano tutti convinti che gli autori di Squadra Antimafia avessero puntato sulla scelta più cinica e dolorosa, facendo morire il bambino che era stato sequestrato durante la puntata numero cinque, ora stanno montando i dubbi.

Nello specifico l'interrogativo è nato in quanto sono già in corso le riprese della sesta edizione di Squadra Antimafia (sempre con location Catania), dove non è certo passata inosservata la presenza di Leonardino o, meglio, dell'attore che lo impersona, vale a dire Christian Monaldi.

Effettivamente eravamo rimasti tutti molto perplessi davanti alla decisione estrema degli autori della fiction di far uccidere un bambino così piccolo e innocente. Secondo l'analisi degli "esperti" di questa serie Leo potrebbe essere tenuto nascosto dalla politica Veronica Colombo, sorella della poliziotta Lara, in quanto il piccolo l'aveva vista in faccia durante la quinta puntata della serie di quest'anno 2013.

Secondo altre indiscrezioni clamorose a riportare Leo dalla madre Rosy Abate sarà una vecchia conoscenza di Squadra Antimafia e cioè l'ex agente dei servizi segreti De Silva. Sono queste le voci che girano e che potrebbero salvare Rosy Abate (alias Giulia Michelini) dall'inevitabile caduta nella follia per l'incapacità di sopportare/accettare la morte violenta di un bambino così piccolo e amato.