Rita Dalla Chiesa si prepara per il debutto della sua nuovatrasmissione su La7, che avverrà lunedì 7 gennaio 2014. Una nuova trasmissioneche cercherà di accendere la fascia degli ascolti del primo pomeriggio dellarete, da sempre in mano a film e telefilm in replica (fatta eccezione per laparentesi poco fortunata del Cristina Parodi Live).

Noi abbiano intervistato Rita per cercare di scoprire qualisaranno le novità di questo nuovo programma. Ecco cosa ci ha detto.

Signora Rita, abbiamo letto sul web che il suo nuovoprogramma su La7 è stato rinviato a gennaio. Può dirci quando partirà e di cosasi occuperà?

"Il programma partirà il 7 gennaio 2014. E' un programmasulle scelte di vita che ogni persona si trova a dover fare nella propria vita".

In giro sul web si era parlato di una possibile somiglianzatra questo suo nuovo programma e Forum? Cosa può dirci a riguardo?

"Sicuramente non è ne Forum ne altro. Guardi si chiacchieratanto, però, si scrivono poche verità. Questo programma non so per qualemotivo, appena si è saputo che stavo passando a La7, ha scatenato moltechiacchiere. Forse, perché, La7 è una rete che fa gola a molte, il pomeriggiodeve essere ancora acceso e il fatto che sia stata chiamata io può averdisturbato qualcuno? Non so, ma non credo. Fatto sta che si parla a proposito ea sproposito: fino ad ora però ho letto più a spropositi".

E riguardo la critica di Cristina Parodi che in un'intervistaha dichiarato che il nuovo pomeriggio di La7 sarà più caciarone ed allegro, cosa sente di risponderle?

"Io l'ho detto subito: per quale motivo dovrei vincere su unafascia dove non è riuscita a vincere Cristina? Io, però, mi auguro di portarmidietro il pubblico che mi ha sempre seguito, poi incrocio le dita. Magari, poi,va peggio di quello di Cristina, non lo so. Io però, sono una che non criticamai gli altri, perché credo che si debba rispettare il lavoro di tutti:rispettano il lavoro di tutti si rispetta anche la squadra, dal lavoro autoralealla messa in onda, al cameramen, chiunque. Io perciò evito di fare polemicheche non servono a niente".

E' vero che nel suo nuovo programma su La7 porterà con seMarco Senise e Fabrizio Bracconeri?

"Si. Io ho fatto di tutto per portarli con me. Fabrizio,però, è stato richiamato da Canale 5, da Mediaset a fare non si sa che cosa.Adesso sto lottando con Marco: io li avrei voluti tutti e due, adesso però miauguro che Marco possa venire a lavorare con me".

Apriamo un po' il capitolo Forum, un programma che leiporterà per sempre nel cuore. Ha avuto modo di vedere qualche puntata dellanuova versione di Forum con Barbara Palombelli?

"Forum l'ho condotto per 23 anni e lasciarlo non è statofacile. Ho visto qualche volta il nuovo Forum. E' una versione diversa dallamia, ma credo he la signora Palombelli svolga il suo lavoro egregiamente".

Domenica sera, la vedremo nella giuria di Miss Italia 2013che approda su La7. In passato ci sono state numerose polemiche riguardo lapresenza nel palinsesto del celebre concorso di bellezza e anche il direttoredel TgLa7, ha polemizzato abbastanza. Lei cosa ne pensa?

"Io lo voglio vivere come spettacolo, e non entro nel meritodel giudizio. E' uno spettacolo che se fatto in modo elegante e garbato e vienemantenuta quell'eleganza che aveva dato a Miss Italia la conduzione di Frizzi,io non vedo per quale motivo non si possa fare uno spettacolo del genere.

A La7, fino ad oggi, c'è stato solo giornalismo, con l'avvento di Cairo si èallargata la platea e Cairo vuole anche un minimo di intrattenimento. C'èbisogno di un palinsesto più nazional-popolare, più vicino alla gente. La7 è larete che io ho sempre visto con maggiore frequenza perché è vicina ai problemidella gente, tuttavia, qualche volta bisogna anche far sorridere la gente,quindi regalare un momento di spettacolo fatto in modo elegante non può cheessere un qualcosa di positivo.

Noi ringraziamo la signora Dalla Chiesa per la sua disponibilitàe le facciamo un grande in bocca al lupo per questo nuovo progetto lavorativo.