Anticipazioni de Le tre rose di Eva 2 sempre più legate alle morti di quattro personaggi importanti per la narrazione della fiction di canale 5, per le quali si cerca nella nona e nella decima puntata della seconda stagione del 30 ottobre 2013 e del 6 novembre 2013 una spietata vendetta da parte di Tessa e di Ruggero. I telespettatori di tutta Italia fremono nel sapere quale sarà la trama e il diabolico piano della Taviani e del Camerana, i quali ignorano quasi completamente di essere in grave pericolo di morte.

Laura Sommariva è venuta infatti a conoscenza che se non verrà rivelato l'assassino di Viola e il nascondiglio dei soldi della confraternita, Ruggero e Tessa saranno uccisi, anche perchè la società segreta vuole rimanere tale.

La dimostrazione di quanto accennato, è stata data proprio con la morte di Andrea, ucciso da un misterioso uomo armato di falce per aver ricevuto una foto che ritraeva i 13 personaggi con il mantello, che evidentemente avrebbe potuto riconoscere.

Tessa vuole ardentemente vendicare il suo innamorato e per farlo ha addirittura scagionato il padre di Viola per avere un consistente e deciso aiuto. Quando Ruggero viene a sapere della morte di Andrea, riesce infatti a comprendere chi ha ucciso Sonia, Amedeo, sua figlia Viola e Andrea: visto che nessuno può legarlo direttamente agli omicidi di Monsignor Krauss e del Maresciallo Corti, deve solo convincere Tessa a liberarlo. Lui le dirà il nome del colpevole solo se lei ritirerà la denuncia in base alla quale Ruggero avrebbe tentato di affogarla nella "spa" di casa sua. Inizialmente un po' riluttante, la Taviani finalmente si convince, ma solo alla visione del biglietto con scritto "Ex tenebrae ad lucem".